Iscrizioni aperte alle Scuole Civiche di Sesto S. Giovanni

Fino ad esaurimento posti

| di antonio giovanditti
| Categoria: Cultura
STAMPA

Sta per ripartire la nuova stagione di CORSI presso le Scuole Civiche di Sesto San Giovanni. Anche quest’anno gestite daCSBNO, le storiche Civiche di arte (Federico Faruffini), danza (Aurelio Milloss), lingue (Hannah Arendt) e musica (Gaetano Donizetti) offrono un vasto catalogo di corsi in partenza. Le iscrizioni sono già aperte, fino ad esaurimento posti.

I programmi riprendono gli originali progetti culturali e formativi, integrando però elementi di innovazione, tema che già si percepisce dalla rivisitazione e dal restyling grafico dei singoli loghi storici delle scuole. I corsi sono spalmati sulle fasce pomeridiane e, soprattutto, serali. In programma anche tanti laboratori, corsi e opportunità per bambini e ragazzi.

L’offerta di corsi è infatti in grado di soddisfare le necessità di tutta la famiglia e ripercorre la scia di successo dello scorso anno. Le iscrizionionline di settembre consentiranno di far partire da subito il processo di attivazione delle classi, gestire le richieste e garantire l’alto livello qualitativo che da sempre contraddistingue le Civiche di Sesto.

Nello scorso anno scolastico sono state attivate complessivamente sedici classi per la Scuola di Danza – dai corsi per i più piccini a quelli avanzati, dalla Classica al Jazz, per un totale di circa 150 allievi. Diciassette le classi attivate invece per la Scuola di Lingue (inglese, spagnolo, tedesco e francese), che è anche sede d’esami per la Certificazione Internazionale del Trinity College London. Anche la Scuola di Musica - che peraltro offre corsi, collettivi e individuali, per moltissimi strumenti e adatti a ogni livello - è in grado di rilasciare attestazioni riconosciute in tutta Europa. Variopinta in tutti i sensi anche la gamma di corsi prevista dalla Scuola d’Arte, che ai corsi pratici volti a insegnare le più svariate tecniche di disegno, pittura e modellazione, ne affianca di più teorici come “Storia dell’Arte” e il brand-new “Teoria del colore, della forma e della percezione”.

antonio giovanditti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK