Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

24 anni di carriera della regista Annarita Campo

Una carrellata di successi e numeri strabilianti

| di Antonietta Deluca
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

E sono 24 anni di carriera quelli che compie questo anno la regista Annarita Campo.

A soli 14 anni ha iniziato la sua attività cinematografica mentre dall’età di 8/9 anni conduceva programmi in radio, scriveva per giornali locali e realizzava nei periodi estivi dei veri e propri spettacoli musicali e di intrattenimento.

“La lunga strada della vita” è il titolo del primo film che ha prodotto, scritto e diretto. Film interpretato da giovani studenti suoi amici e dal famoso attore siciliano Giovanni Armone. Poi arrivano “Viaggio di un poeta” che vede la partecipazione straordinaria del gruppo de “I Nomadi” e che racconta la sua vita sino ai 18 anni, “Agonia” che racconta di un poeta maledetto e della depressione, “Dove la vita non può arrivare” che parla di angeli e “Atropo” un film poliziesco-thriller, questi ultimi tre interpretati da Giuseppe Carnevale e da Rosalia Misseri.

 

Susseguono altri film, spot per Rai e Mediaset e tanti successi ed una carriera ricca di riconoscimenti e tantissime soddisfazioni tra cui la proposta di Dino De Laurentis che voleva si trasferisse in America a studiare cinema, l’ingresso in una delle migliori scuole di cinema europeo diventando alunna dei grandi maestri del cinema quali: Gillo Pontecorvo, Citto Maselli, Ettore Scola, Ruggero Montingelli, Romy Schneider (attore de “Lo Squalo”), Vittorio Rambaldi, Ugo Pirro ed altri.

Ma continua il suo successo con una biografia firmata dal critico Gregorio Napoli, fondatore del “Sindacato Critici Italiani” presentata al Taormina Film Festival, dove la regista ha tenuto due Masterclass.

Il lancio cinematografico di “Nel cuore di una diva” tramite la trasmissione “Cinematografo” di Gigi Marzullo e tantissimi premi e riconoscimenti tra cui cittadinanze onorarie.

 

La regista ha raccontato per immagini tantissime tematiche: dalla violenza sulle donne al bullismo, dal dolore per la perdita di un familiare alle missioni di pace sino all’ ultimo che tratta il tema dei diritti civili, “L’altra metà di me sei tu”.

La regista ha saputo anche calarsi nei panni comici, scrivendo e dirigendo la sitcom “Senza Nessuna Speranza- vizi & virtù degli Italiani” e saprà destreggiarsi in un kolossal americano nel prossimo “The knight of the night”.

 

Siamo certi che Annarita Campo saprà regalarci a tutti noi che la seguiamo tantissime altre emozioni e grandi soddisfazioni.
E quando si parla di Annarita Campo non si sa mai quale sorpresa o colpo di scena ci riservi e non parliamo solo dei grandi numeri che la stessa riesce ad ottenere di visualizzazioni.

 

Nella foto: La regista Annarita Campo

Antonietta Deluca

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK