Allianz Geas: sconfitta nel derby con Broni

News dal mondo ALLIANZ GEAS

| di redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

Dopo il buon esito della scorsa gara di Costa Masnaga, l’Allianz Geas non riesce a ripetersi nel secondo derby di fila della settimana: a Sesto, in un gremito e caldo PalaNat, passa la Della Fiore Broni per 83-66. Le rossonere, ora in ottava posizione a 8 punti, vengono superate dalle bronesi (a pari punti). Chiave del sempre elettrico derby lombardo è lo straordinario primo tempo delle pavesi, a segno con continuità da diverse posizioni con percentuali altissime; nella ripresa il Geas trova energicamente la spinta per rifarsi sotto, ma le ospiti riescono a mantenersi a distanza di sicurezza.

Dai primissimi minuti Broni riesce ad orientare a proprio favore lo scontro grazie soprattutto a ottime prestazioni individuali, mentre l’Allianz, pur mantenendo i ritmi alti, non riesce a rispondere a tono. La prima frazione si apre con un 7-0 delle ospiti prodotto in 1’ con Tikvic, Orazzo e la prima tripla di Spreafico; dall’altra parte, dopo il primo canestro delle rossonere realizzato con un jumper da Brooque Williams, risponde la giovane Panzera con un personale 4-0 in 30’’ che riporta le sestesi a -4. Le bronesi, caricate da una immarcabile e infallibile dall’arco Spreafico (4/4 dai 6.75 nei primi 10’, tabellino ritoccato sul 5/5 dopo pochi istanti dall’inizio del secondo periodo), scavano però presto un 12-2 in 2’40’’ che permette loro di salire a +14. Nella seconda frazione per il Geas si accende Brooque Williams, a segno da diverse posizioni e con una varietà di conclusioni, ma in pochi minuti Broni prende il largo, prima con un 12-2 in 3’40’’, poi con un personale 6-0 di Tikvic (+26, massimo vantaggio ospite). Con le realizzazioni dall’angolo di Verona e da tre di Panzera l’Allianz si riavvicina a -20: con il 2/2 ai liberi di Moroni nel finale del quarto il risultato all’intervallo è 27-49. Nei primi 20’ il Geas tira con il 31% dal campo (34% da due e 22% da tre), mentre le avversarie con il 68% dal campo (83% da due e 53% dalla distanza).

Nella ripresa Brooque Williams torna a condurre l’attacco rossonero: l’avvicinamento delle padrone di casa è lento ma efficace: con un 9-2 in 2’45’’ il Geas si riporta a -15 e verso la fine del terzo quarto con un pesante 8-0 firmato da Verona, Brunner e Oroszova in 2’ si rifà pericolosamente sotto con 8 lunghezze di svantaggio. Premasunac e Ngo Ndjock alla fine del quarto riportano però Broni a +11. Nei primi minuti della frazione finale l’Allianz va per due volte sotto la doppia cifra di svantaggio (entrambe le volte a -9) con una penetrazione di Williams e un jumper di Oroszova, ma un’altra tripla di Spreafico e 4 punti consecutivi di Premasunac riportano le ospiti a +14. L’Allianz non demorde e ci riprova: Ercoli, Williams e Zampieri siglano un 7-0 in 2’ che vale ancora il -9 (3’20’’ da giocare). Poco dopo le rossonere smettono però di segnare e nell’altra metà campo Broni ritrova familiarità col canestro: l’8-0 finale delle ragazze di coach Fontana chiude definitivamente l’incontro.

Il Geas tira complessivamente con il 35% da due, il 38% da tre (grazie alle buone percentuali dalla distanza del secondo tempo) e il 67% ai liberi, mentre Broni con il 71% da due (20/28), il 41% dall’arco e l’89% dalla lunetta. Le pavesi stravincono lo scontro a rimbalzo, soprattutto grazie alla buona prova del reparto lunghe, con 41 (contro i 26 delle sestesi). L’Allianz continua a sfruttare molto le ripartenze da palle recuperate (15) e perde 10 palloni (contro i 22 avversari). Le lunghe di Broni si rivelano l’arma vincente per il derby: Tikvic, spesso efficace anche in penetrazione nel traffico, chiude con 19 punti (6/6 dal campo e 7/8 ai liberi), 12 rimbalzi, 2 recuperi e 35 di valutazione; Premasunac con 11 punti (5/6 da due) e 6 rimbalzi; la versatile ala Nared sfiora la tripla doppia con 13 punti (imprecisa però dall’arco: 1/6), 8 rimbalzi e 8 assist. Prestazione da incorniciare quella di Spreafico, soprattutto per il primo tempo: la guardia mette assieme 18 punti e 2 rimbalzi. Tre rossonere chiudono in doppia cifra di punti: Brooque Williams, capace in pochi istanti di far adeguare il ritmo della partita al proprio e autrice di una prestazione da 20 punti, 2 rimbalzi e 4 recuperate; Sabina Oroszova, a tratti pericolosa con conclusioni dalla media e a referto con 14 punti e 2 rimbalzi; Costanza Verona, capace di mettere canestri dal notevole peso specifico nei momenti di rimonta e a segno con 10 punti, 5 rimbalzi, 5 assist, 2 rubate e 15 di valutazione.

La prossima domenica l’Allianz Geas sarà ospite della Iren Fixi Torino (ore 18).

COACH ZANOTTI – “Quasi impossibile riuscire a ribaltare il risultato dopo un inizio del genere. Nella ripresa ci siamo rifatte sotto: nel terzo quarto abbiamo prodotto un buon parziale, ma alla fine della gara siamo arrivate comunque corte. Nei primi due quarti non siamo riuscite ad aggiustare il nostro ritmo offensivo per impedire alle avversarie di non prendere e realizzare tiri in transizione. Non siamo riuscite a muovere maggiormente e con più fluidità la palla: abbiamo continuato ad accelerare e forse in questo modo abbiamo fatto un po’ il loro gioco. Ora testa alla prossima”.

redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK