PRO SESTO FERMATA AL BREDA DAL BRA

PRO SESTO-BRA 1-3

| di Antonio Giovanditti
| Categoria: Sport
STAMPA

La diciassettesima giornata del campionato di serie D non sorride agli uomini di mister Parravicini che cadono al Breda contro il Bra. La Pro Sesto non riesce a dare seguito alle ultime prestazioni molto incoraggianti e scivola in quarta posizione in classifica a nove punti dalla capolista Caronnese, mantenendo due soli punti di vantaggio sulla Folgore Caratese che occupa la quinta posizione e che ospiterà proprio i sestesi la prossima domenica.

Il match è iniziato con una Pro Sesto volitiva: due belle occasioni biancazzurre firmate Guccione e Fumagalli. Poi la doccia fredda: Barale porta in vantaggio il Bra. I padroni di casa provano a risistemare le idee e a proporre trame di gioco interessanti ma il Bra al 37' raddoppia con Spadafora. I sestesi accusano il colpo e si organizzano per bilanciare il match ma il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio di due reti a zero. 

Ad inizio secondo tempo il Bra resta in dieci uomini per l'espulsione di Spadafora. La Pro Sesto prova ad approfittarne con Guccione e Duguet ma le loro conclusioni non impensieriscono il numero uno del Bra. Al 63' Guccione accorcia le distanze e su rigore (procurato da Scapuzzi contrastato irregolarmente in are di rigore da Gili Borghet) realizza l'1-2. I biancazzurri capiscono che possono provare ad agganciare gli avversari, dogendo anche della superiorità numerica. Dopo diverse sostituzione da ambo le parti e un buon pressing della Pro Sesto, l'episodio che chiude il match: fallo di mano in area di Viganò e rigore per il Bra. Beltrame non sbaglia e allunga il divario sul 3-1 per gli ospiti.

Battuta d'arresto non indolore per gli uomini di mister Parravicini che non hanno saputo approfittare del secondo tempo con l'uomo in più. Gli ospiti hanno avuto più determinazioni e più fama di vittoria ed hanno firmato la quinta sconfitta in campionato per la Pro Sesto. Occorre adesso fare tesoro degli errori e concentrarsi per non perdere più terreno dalle tre squadre che stanno davanti.

Antonio Giovanditti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK