Allianz Geas: incoraggiante vittoria contro Lucca

News dal mondo ALLIANZ GEAS

| di redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

Una grande prova di squadra e di orgoglio. In uno scontro sempre acceso, l’Allianz Geas si prende una vittoria di carattere contro la Gesam Gas&Luce Lucca. Il successo di Sesto, maturato in un largo break fra secondo e terzo quarto e poi da un’accanita resistenza finale, passa attraverso le mani di diverse rossonere: innanzitutto da quelle della capitana Giulia Arturi (la migliore del gruppo rossonero per valutazione), magistrale nella conduzione e mortifera dall’arco e con gli assist nel break del terzo quarto; poi da Sophie Brunner, ritornata soltanto da due gare, ma vera anima dell’Allianz Geas nel critico finale di partita. Decisiva è anche la baby Ilaria Panzera, energia pura e propulsore del gruppo durante il parziale del secondo periodo con 3/3 dal campo e 4 recuperate in 4’. E poi Brooque Williams, che nella prima frazione e per metà della seconda tiene a galla l’attacco sestese con 12 punti e il solito talento. Ma fondamentali sono anche Kalis Loyd, che trova il canestro con continuità sia dalla media distanza sia dalla lunetta e si impegna con profitto sul lato difensivo del campo; Elisa Ercoli, che regge bene il confronto fisico con le super-lunghe di Lucca e trova buone realizzazioni; Beatrice Barberis, che negli 11’ giocati mette tutto ciò che ha, canestri e tanta corsa; e Costanza Verona, che inventa un paio di begli assist e gestisce bene i ritmi quando è chiamata in campo. Il ct azzurro Marco Crespi, presente in tribuna, ha visto cose interessanti per la sua “truppa” di oggi e di domani. Ad assistere alla gara, presenti anche i genitori di Sophie Brunner, venuti dagli Usa per abbracciare la figlia.

Nei primi 3’ del primo quarto Lucca conduce il gioco grazie ai colpi di Graves e di Treffers, ma Sesto con un 6-0 in 50’’ riesce ad andare sul +2. Trainate dalla classe di Vaughn (8 punti in 3’), le toscane provano a ristaccarsi, prima con un 9-3 in 1’50’’ e poi con un 9-2 in 2’15’’ che vale il massimo +9, ritoccato a +6 da una bomba di Brooque Williams. Nella prima metà della seconda frazione le ragazze di coach Serventi riescono a gestire il vantaggio, in 5’ caratterizzati da molti errori da entrambe le parti. Dal primo contropiede realizzato da Panzera parte la riscossa dell’Allianz Geas: difesa attenta e aggressiva, tante rubate e punti in velocità; oltre alla giovane guardia segnano Ercoli, servita da Verona, e Barberis: 13-0 in 2’45’’ e +5. Le ragazze di coach Zanotti, non sazie, allungano la striscia positiva fino a 18-2 in 4’40’’ con altri colpi di Panzera. All’intervallo Sesto è avanti di 8 lunghezze. Il primo positivo tempo delle lombarde è ben illustrato da un dato: le padrone di casa trovano 22 punti da dentro il pitturato, contro una squadra tra le più imponenti e fisiche del campionato, che da dentro l’area segna 14 punti.

Nella ripresa la progressione dell’Allianz Geas è inarrestabile: trainate da Arturi (2 triple, un difficile appoggio rovesciato, 1 rubata, due assist con lanci baseball a tre quarti di campo in 3’30’’), le rossonere, con belle azioni di Brunner, Williams e Barberis, scavano un 12-2 in 3’30’’ che le porta sul massimo +18. Negli ultimi minuti del tempino i 2/2 di Vaughn e di Gatti riducono il distacco a 14 punti. I giochi sembrano praticamente finiti, ma le ragazze di coach Serventi non ci stanno e riaprono la gara con due mini-break di 10-2 in 2’10’’ e di 8-3 in 3’ che valgono il -3. Immarcabile nel frangente Giulia Gatti (ex di turno), a segno con tre triple pesantissime e con un jumper dall’angolo per un totale di 11 punti in 5’30’’. In un paio di azioni importanti Sesto tiene bene con una difesa efficace, senza però trovare dall’altra parte la via del canestro. Con Gatti, le ospiti arrivano fino al -2 con 2’10’’ da giocare, ma negli ultimi momenti dello scontro Sesto ritrova compattezza e grazie ad una super Sophie Brunner (2/2 ai liberi sul +2, incredibile assist a Loyd per il facile appoggio, canestro da sotto per il +8) macina un 6-0 che riporta a distanza di sicurezza. Negli ultimi 30’’ Treffers fa 1/2 a gioco fermo e Brooque Williams 2/2. Il finale 8-1 dell’Allianz in 1’30’’ archivia definitivamente la pratica Lucca.

Le chiavi dell’incontro sono la grande dedizione difensiva, che frutta alle padrone di casa 11 palle recuperate (contro le 5 delle avversarie), e la buona risposta fisica sul versante interno del campo, sia per quanto riguarda le realizzazioni che per i rimbalzi. L’Allianz Geas tira infatti bene da due – sia dall’area (da cui arrivano 38 punti totali, contro i 20 delle ospiti) sia dalla media – con il 57% (21/37), contro il 44% (18/41) delle lucchesi, che vanno a segno dall’arco col 35% (fondamentale il 4/6 di Gatti). Le rossonere raccolgono 34 rimbalzi, pareggiando la sfida con Lucca (33), squadra tra le migliori della Lega nella voce. Le migliori marcatrici per Sesto sono Brunner, che, dopo un quarto quarto da 9 punti e 2 assist, chiude a 13 punti (4/5 da due), 2 rimbalzi e 2 assist, Arturi, 11 punti (3/5 da tre), 6 rimbalzi, 4 assist e 16 di valutazione, Brooque Williams, 16 punti ed Elisa Ercoli, 10 punti e 8 rimbalzi. Tra le ragazze di coach Serventi, Vaughn segna 20 punti, Gatti 16, Treffers 12 e Graves 11.

L’Allianz Geas, ottava in classifica, sale a quota 12 punti, mentre Lucca, sesta, rimane a 14. La prossima domenica alle ore 18, Sesto ospiterà la Iren Fixi Torino; Lucca giocherà in casa contro Schio. Ecco i risultati degli altri incontri della sedicesima giornata di campionato: Ragusa – San Martino di Lupari 69-64; Vigarano – Venezia 73-81; Battipaglia – Empoli 63-71; Broni – Torino 80-54.

COACH ZANOTTI analizza la vittoria: “Il secondo quarto è stato molto positivo, specialmente sul piano difensivo: in quel punto siamo riuscite infatti a prendere il vantaggio, che abbiamo incrementato nel terzo periodo grazie anche alla difesa, che è sempre stata buona. La partita con Lucca, che ha tre lunghe che prediligono il gioco sotto canestro, era difficile da preparare: le ragazze hanno risposto bene, seguendo le direttive e prestando molta attenzione. Va messo in evidenza il grande lavoro di Loyd e di Panzera in marcatura su Vaughn: l’ala ha comunque segnato, ma siamo riuscite a limitarla; anche sulle altre due interne si è fatto un buon lavoro. Al di là di tutto, le ragazze continuano ad applicarsi bene e con tanta concentrazione: questa vittoria ci porta di sicuro un po’ di energia in più. Siamo molto contente di disputare la coppa Italia, anche se in realtà quel posto non ci sarebbe spettato: andremo lì senza pressione, ma cercando di fare del nostro meglio”.
 

redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK