VÖK : due date esclusive per la band islandese che torna in Italia con il suo sound tra indietronica e dream pop

ATTITUDE FOR MUSIC

| di Antonio Giovanditti
STAMPA

I VÖK (Margrèt Ràn: voce/chitarra/tastiera - Andri Már: Sassofono e Apc - Einar Stef: batteria) dopo aver conquistato il pubblico italiano la scorsa estate al Serravalle Rock con il debut album "Figure", tornano nel nostro Paese con due date da non perdere: il 19 febbraio al COVO di BOLOGNA e il 20 febbraio al SERRAGLIO di MILANO.

Il progetto VÖK, ritenuto una delle proposte più interessanti nel panorama della musica islandese, nasce a Reykjavík nel 2013, anno di pubblicazione del loro debut EP "Tension" per l’etichetta islandese Record Records, riscuotendo consensi e recensioni brillanti da pubblico e critica. Tension è stato poi seguito da un secondo EP, "Circles", pubblicato nel maggio del 2015 con cui ha riscosso feedback ancora più positivi.

I VÖK arrivano così sui palchi di numerosi festival europei con la loro musica originale e un sound che unisce linee elettroniche oniriche a influenze dream pop e trip-hop, accostabile ai The Knife e The XX.

Nell’aprile del 2017 esce il loro attesissimo LP di debutto, "Figure", per Nettwerk Music Group, con la produzione di Brett Cox, collaboratore di Jack Garratt.

Poco dopo l'uscita di Figure il gruppo è partito per un tour che ha portato il pubblico europeo a definirli “the next big thing” del scenario musicale continentale.

Facebook
Web
 

Antonio Giovanditti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK