Forse abbiamo dimenticato come si ama?

A BEAUTIFUL MIND

| di Olga Dzhulai
STAMPA

Forse abbiamo dimenticato come si ama? 
O peggio, forse abbiamo dimenticato cos'è l'amore!
Noi non siamo mai pronti? 
Non siamo pronti. Non siamo pronti di scendere a compromessi; non siamo pronti per l'amore incondizionato. 
Non siamo pronti a dare ciò che è necessario affinché la relazione inizi a funzionare.

Stiamo cercando qualcuno con cui possiamo guardare una seriе tv di Netflix sul divano sotto le coperte o un film al cinema con pop-corn, stiamo cercando solo una persona che ci faccia stare bene in ogni momento della vita.

Non crediamo nella bellezza della prevedibilità, perché siamo ossessionati dalle avventure che attraversiamo. Ci siamo immersi così profondamente e così a lungo nella vita della città che non c'e semplicemente spazio per l'amore. Non abbiamo tempo per questo sentimento; non abbiamo la pazienza di lavorare sulle nostre relazioni. Siamo persone che alla ricerca dei nostri sogni materiali, non lasciamo lo spazio per -

L ' a m o r e...

Preferiamo trascorrere un'ora con una dozzina di persone, che un giorno intero con UNA persona. Siamo diventati troppo sociali? Direi di sì. Preferiamo semplicemente incontrare le persone, ma non riconoscerle. Non vogliamo fare un sforzo per ottenere il meglio dai nostri partner. Vogliamo che siano perfetti già così! 

Iniziamo relazioni con molti, ma raramente diamo loro almeno una possibilità. Siamo delusi da tutti e da tutto.

La tecnologia ci unisce così tanto da diventare quasi insopportabile. La nostra presenza fisica è stata sostituita dalle “stories”, “chat” “post”, “geolocalizzazione”, messaggi vocali o videochiamate. Siamo una generazione di "vagabondi" che si rifiutano di rimanere in un posto per molto tempo. È terribilmente difficile per noi immaginare che sia possibile vivere una vita con la stessa persona. Una vita “together forever?” Per questo noi non siamo pronti. 

Siamo una generazione triste e spaventata. Una generazione intimidita dall'amore e dall'impegno; una generazione che teme, che spezzerà il loro cuore. L'amore incondizionato è qualcosa di completamente estraneo a noi. Quello che sappiamo fare meglio è nasconderci dietro le mura in modo da non essere sopraffatti dall'amore e dalla felicità. Non vogliamo essere vulnerabili, non ci piace correre rischi, temiamo l'esposizione, l'impatto delle emozioni reali. Siamo diventati eccessivamente cauti, troppo cauti. Non apprezziamo più una relazione utile. Lasciamo andare delle persone fantastiche, solo perché ci sono altri "pesci nel mare".

E si è così! 

La verità è che non c'è nulla in questo mondo che non possiamo conquistare, eppure ora stiamo combattendo con qualcosa di così naturale come  l'AMORE.. 

Olga Dzhulai

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK