VIVI SENZA SCHERMO

Rubrica Beautiful Mind

| di Olga Dzhulai
STAMPA

Ricordo i tempi in cui la presenza di un cellulare era un simbolo di uno status ed era un simbolo della persona di successo. Ora come madre di un figlio adolescente cerco  di spiegare a lui e di evitare gli schermi, allevo i figli non nel mondo digitale, ma nel mondo reale. La natura, i laghi, il mare, lo stare nella natura facendo sport, giocando a calcio, tennis, correndo e facendo allenamenti fisici.

I ricchi hanno paura degli schermi. Vogliono che i loro figli giochino coi cubetti. E le scuole private senza tecnologia sono in piena espansione. Le persone sono più costose della tecnologia e i ricchi sono disposti e in grado di pagare per loro. La comunicazione illustrativa con le persone - la vita senza telefono durante il giorno, lasciando i social network e non rispondendo alle e-mail - è diventata uno status symbol.

Mentre sempre più schermi appaiono nelle vite dei poveri, scompaiono dalle vite dei ricchi: più sei benestante, più spendi per essere senza schermo.

La gioia, almeno all'inizio, della rivoluzione di Internet era democratica. Facebook è lo stesso Facebook, che tu sia ricco o povero. Gmail è lo stesso Gmail. E tutto questo gratuitamente. Questo è qualcosa di massiccio e in seguito poco attraente. Ma non appena gli studi hanno dimostrato che il tempo trascorso su queste piattaforme pubblicitarie non può essere considerato salutare, tutto comincia a sembrare declassificato, come la soda o le sigarette che i ricchi usano meno delle persone povere

I bambini ricchi crescono con meno tempo sullo schermo, i bambini poveri crescono appiccicati ai tablet. Il livello di comfort nel trattare con le persone può essere un indicatore di una nuova classe.

E difficile non andare al fast food quando è l'unico ristorante in città, è più difficile per i poveri e la classe media separarsi dagli schermi.

Olga Dzhulai

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK