GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE: ESPERIMENTO SOCIAL DI NIC BELLO, TRASH MAN ‘ATTACCA’ MILANO

eco life

| di antonio giovanditti
STAMPA

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, l’artista pubblica il video esperimento «Trash Man» per sensibilizzare la popolazione sul tema dei rifiuti.

Nic Bello – noto al grande pubblico per essere membro de «Le Iene» – ha realizzato un video-esperimento per sensibilizzare i cittadini milanesi sul tema dei rifiuti. Il video, intitolato «Esperimento Trash Man», pone l’attenzione su come gli ammassi di rifiuti siano ormai considerati la normalità, divenendo quasi invisibili: «Abbiamo costruito un costume da spazzatura realistico – spiega Nic Bello, supervisor della prima e più importante Digital Company italiana, Web Stars Channel – per poi andare in giro per la città e vedere come sarebbe stata la reazione della gente davanti a cumuli di rifiuti buttati a caso nei luoghi più assurdi. 

È come se da un’immensa discarica un pezzo di rifiuti si fosse staccato e avesse raggiunto a piedi la città di Milano. Il risultato è stato… nessuna reazione. Niente!». Questo l’obiettivo della performance, dimostrare come le persone siano ormai abituate alla presenza dei rifiuti, anche in città come Milano in cui la raccolta differenziata è comunque sempre più diffusa e capillare. Ma non è finita qua: vista la passività dei cittadini, il video di Nic Bello prosegue con Trash Man che prende vita e inizia a incamminarsi per le vie milanesi, venendo finalmente notato dai passanti. Trash Man ha anche deciso di prendere un tram per recarsi al parco, suscitando prima sorpresa nei viaggiatori sui mezzi di trasporto pubblico e poi facendo allontanare una coppia disgustata dal cumulo di rifiuti semovente. «Fin qui l’esperimento non mi ha soddisfatto – prosegue Nic Bello – e ho deciso quindi di alzare l’asticella e di recarmi al quadrilatero della moda». Qui Trash Man ha suscitato la curiosità dei tanti turisti che visitano le vie della moda meneghine, ma nonappena ha provato a entrare in una delle boutique più chic di Milano è stato cacciato malamente. «A questo punto l’esperimento è terminato e Trash man è tornato a casa – conclude Nic Bello – con la speranza che qualcuno si sia ricordato che i rifiuti esistono e che fin quando non ci vengono a puzzare sotto al naso pensiamo non siano un problema nostro». La performance di Bello – già nominato dalla CNN «Fenomeno web dell’anno» nel 2013 – si inserisce in un filone di denuncia sociale che vede artiste del calibro di Ana Mendieta e Marina Abramović, celebri per le loro provocazioni.   

 

antonio giovanditti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK