L'aereo, il profumo della giacca di mio padre e le caramelle...

siamo tutti stranieri

| di Olga Dzhulai
STAMPA

Ricordo poco della mia infanzia in Ucraina. Mio padre lavorava troppo e non è mai stato a casa per più di due giorni di fila, lui ha sempre viaggiato per lavoro. Ricordo la sua barba ispida, il profumo della giacca in pelle ed i molti regali che mi ha portato: le scarpine rosse, i dolci meloni dell'Uzbekistan, i mandarini. Di professione mio papà era un militare e ingegnere commissario. Il suo campo di attività comprendeva la riparazione di guasti a bordo di aeromobili di tutta la famiglia di Aeroflot IL62 Tu 154 e 134.

Qualsiasi aeromobile aveva prodotti “Thunderstuff”. Quest’impianto veniva prodotto in sole tre fabbriche in tutta l’Unione : a Kuybyshev, Ulyanovsk e Kiev (Ucraina). Mio padre ha lavorato in una fabbrica a Kiev. È stato considerato il miglior professionista nel suo campo, quindi i viaggi di lavoro nelle vaste distese dell'Unione Sovietica erano la sua attività principale. L’espositivo «Thunderstaff” aveva una scadenza, una durata di funzionamento. Questo è un computer di bordo, questo prodotto ti mette in guardia in caso di cambiamenti della situazione sinottica, ma anche in base alla posizione della città.

La configurazione delle linee sullo schermo doveva determinare la posizione geografica delle città. Papà poteva sistemare questo dispositivo. C'erano diversi dispositivi di questo tipo a bordo dell'aeromobile. Papà diceva spesso: “Dove l'aviazione finisce comincia il disordine”. 
L'importanza di questo dispositivo può essere paragonata agli occhi o alle orecchie dell'aereo.
Papà studiava continuamente le Istruzioni e i manuali stampati, superava il "test" e subito faceva l’inscrizione per il nuovo gruppo di militari del prodotto "The Thunderstorm".

Negli anni settanta, la più grande compagnia aerea del mondo era "Aeroflot". L'aeroporto era situato in ogni città del paese dell’unione Sovietica. Lui Adorava i viaggi in mare ma anche nel circolo Polare. Se partiva per un viaggio di lavoro nel nord, il salario giornaliero era di 3 rubli e 60kop. Per farvi capire che un kilo di pane costava 20 kopeek in quei tempi e lo stipendio partiva da 100 rubli al mese.

Nel circolo polare: Murmansk, Anadyr il salario il profito giornaliero ammontava a 5 rubli 60kop. Il volo durava 9 ore. A bordo di Aeroflot era possibile fumare. Se il volo durava più di due ore, la compagnia forniva la colazione, il pranzo o la cena. E, naturalmente, caramelle, in modo da non farsi tappare le orecchie.

Tra i vari doni che portava mio padre il mio preferito erano le caramelle gommose che davano insieme al caffè a bordo di Aeroflot che lui nascondeva nella tasca della sua giacca. Per me era da parte sua un pensierino d’amore.

Olga Dzhulai

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK