Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

25 giugno 1857: Baudelaire pubblica I fiori del male

L'almanacco di oggi

redazione
Condividi su:

La fama di Poeta Maledetto Charles Baudelaire se la meritò, sul piano umano, con un'esistenza disordinata e votata al disfacimento di sé, attraverso ogni tipo di eccesso. Sul piano lirico grazie alla raccolta di poesie I fiori del male, che ispirò il decadentismo letterario, nato in Francia verso la fine del XIX secolo.

Pubblicata a giugno del 1857 dall'editore Poulet-Malassis in 1.320 copie, la prima edizione finì nel mirino della magistratura francese per l'accusa di «oltraggio alla morale», motivo per cui l'autore venne condannato a un'ammenda di 300 franchi e obbligato a eliminare sei poesie dalla raccolta. Il caso volle che venisse giudicato dallo stesso pubblico ministero, alias Ernest Picard, che aveva accusato precedentemente la Madame Bovary di Gustave Flaubert.

Sublime sintesi di simbolismo e misticismo, I fiori del male divenne fonte d'ispirazione per diverse generazioni di poeti e lettura prediletta per i giovani di ogni epoca.

Condividi su:

Seguici su Facebook