Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

26 gennaio 2020: scompare Kobe Bryant

L'almanacco di oggi

Redazione
Condividi su:

Kobe Bryant: Nato a Filadelfia (in Pennsylvania), è un ex cestista statunitense, prevalentemente nel ruolo di guardia tiratrice.

Trascorre parte della sua infanzia in Italia, dove inizia a giocare a basket, perché il padre allena squadre italiane. Tornato negli States, entra fra i professionisti, riuscendo ad essere selezionato, in seguito ad uno scambio, dai Los Angeles Lakers. Bryant fornisce prestazioni di caratura sempre maggiore, conquistandosi la fama internazionale.

È al terzo posto tra i migliori marcatori NBA di sempre. Ha una media di 26 punti a partita oltre a uno score medio di 4,7 assist, 5,3 rimbalzi ed un totale di oltre 1.800 palle rubate. Coi Lakers conquista cinque titoli NBA. Nel 2007 riceve il premio di miglior giocatore della Lega (MVP). Con la Nazionale statunitense vince due ori olimpici (2008 e 2012).

Nel novembre 2015 preannuncia il ritiro per fine stagione e così il 13 aprile 2016 dà l'addio al basket giocato, segnando pure 60 punti nel match contro l'Utah Jazz.

La sua notorietà gli permette, nel corso della carriera, di stipulare sostanziosi contratti con sponsor come Adidas, Nike e Nutella. Grazie anche a questi, nel 2014, è il decimo sportivo più pagato al mondo.

Il 26 gennaio 2020 l'elicottero che lo trasporta, con la figlia Gianna di tredici anni e altre sette persone, precipita, prendendo fuoco e provocando la morte di tutti i passeggeri.

Condividi su:

Seguici su Facebook