Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

21 febbraio: auguri a Tiziano Ferro

L'almanacco di oggi

Redazione
Condividi su:

Tiziano Ferro: Da timido cantante di provincia a popstar di caratura mondiale, la sua carriera è stata anche e soprattutto una crescita interiore che lo ha portato ad acquisire sicurezza di sé e del proprio talento.

Nato a Latina, scrivere canzoni è una passione che coltiva fin da piccolo, vivendola come una valvola di sfogo dei tormenti interiori, legati al carattere introverso e alla bulimia. L'interesse per la musica gospel gli apre le porte delle radio locali, come speaker, e dei locali come cantante di pianobar.

Dopo aver fallito per due volte l'ingresso al Festival di Sanremo, nel 2002 esordisce con l'album Rosso relativo, trainato dai singoli Xdono e "Rosso relativo" (premio Miglior Artista Esordiente al Festivalbar). L'exploit si materializza con il secondo album, 111 (riferito al peso massimo raggiunto in età adolescenziale), che vende oltre un milione di copie, spopolando anche nella versione spagnola grazie alle hit "Sere nere" e "Non me lo spiegare".

L'ascesa è inarrestabile con i tre successivi album, "Nessuno è solo", "Alla mia età" e L'amore è una cosa semplice, tutti premiati con il disco di diamante. Nel 2010 affida al libro Trent'anni e una chiacchierata con papà i suoi pensieri più intimi e la scelta di dichiarare la propria omosessualità.

Testimonial dell'UNICEF, è impegnato in diverse attività solidali. A fine 2016 pubblica il sesto album, Il mestiere della vita, anticipato dal singolo "Potremmo ritornare". Nel novembre 2019 esce il successivo Accetto miracoli. Partecipa come ospite fisso alle serate del Festival di Sanremo 2020.

Condividi su:

Seguici su Facebook