Fino al 9 ottobre a Milano c'è la mostra "QUATTRO" di LORENZO PALMERI

Evento a Milano

| di redazione
| Categoria: Cultura
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

C'è tempo fino al 9 ottobre per visitare "QUATTRO", la mostra di nove foulard disegnati dall’architetto e musicista milanese LORENZO PALMERI dedicati ai brani che saranno contenuti nel suo prossimo album dal titolo “QUATTRO. CREDITI COSMICI DANCE FLOOR”. La location scelta è MEME GALLERY di MILANO (Viale Francesco Crispi, 3).

La mostra, che unisce le due anime di Lorenzo Palmeri, musica e design, si inserisce nel programma del Fuorisalone 2021. I nove foulard oggetto dell’esposizione sono stati realizzati in edizione unica per Meme Gallery e prodotti nel distretto del Made in Italy della seta a Como.

«Il progetto nasce da una bella intuizione di Meme Gallery, con cui da qualche tempo ragionavamo sull’idea di fare una mostra – afferma Lorenzo Palmeri – Il disegno dei foulard è stato ispirato dai brani di “Quattro. Crediti Cosmici Dance Floor”, perseguendo la scelta precisa di non generare un'associazione diretta. Musica e grafica si incontrano piuttosto in una zona simbolica e per certi versi “sinestesica”. Credo che le canzoni non vadano spiegate né rappresentate precisamente, in modo da lasciare tutto lo spazio possibile all’interpretazione dell’ascoltatore».

“GHOST IN TRANSLATION” è un brano in cui Lorenzo Palmeri ha voluto sperimentare gli estremi del linguaggio pop giocando con cambi di ritmo e mescolando i suoni etnici con l’elettronica.

«“Ghost in translation” è una canzone stramba, asimmetrica, con un testo forte e visionario che cerca di mettere insieme prospettive quotidiane e prospettive più ampie, interiorità ed esteriorità – dichiara Lorenzo Palmeri – È un brano che racconta le nostre complessità comunicative ed è, infine, un appello alla ricerca della propria unica forma».

Lorenzo Palmeri è un progettista multidisciplinare, architetto e musicista, si occupa di progettazione, attivo nei campi del design, architettura, art direction, insegnamento, composizione e produzione musicale. Tra i suoi maestri Bruno Munari e Isao Hosoe, con cui ha collaborato per diversi anni. Ha progettato abitazioni, chitarre, lampade, vasi, tavoli e cioccolatini. Dal 1997 insegna presso le più rinomate scuole di design nazionali e internazionali. I suoi lavori sono stati esposti in numerose mostre collettive e personali e hanno vinto importanti premi nazionali ed internazionali. Nel 2017 è stato nominato tra gli “Ambasciatori del Design Italiano” nell'ambito dell'Italian Design Day. In campo musicale ha scritto colonne sonore per teatro e installazioni. Nel 2009 ha pubblicato l'album “Preparativi per la pioggia”, con la collaborazione di Saturnino, Andy e Franco Battiato con cui duetta nella canzone “Qualsiasi spinta”. A fine 2014 è uscito “Erbamatta”, il secondo album che contiene la canzone “Memorie selettive” scritta insieme a Pacifico. Nel 2019 è uscito “La natura del parafulmine”, album che vanta le collaborazioni con Saturnino e Simon Tong. 

redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK