Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

TEATRO NECESSARIO

Rassegna teatrale al Cinema Teatro Rondinella.

Condividi su:

Giovedì 15 gennaio, alle ore 21.15, parte TEATRO NECESSARIO, la tradizionale rassegna teatrale che il Cinema Teatro Rondinella organizza dal 2009 a Sesto San Giovanni, in collaborazione con la cooperativa UniAbita.

Una rassegna dalla forte valenza sociale e politica che si propone di far riflettere lo spettatore su memoria, collettività e vivere comune.

La proposta è incentrata su 4 spettacoli e ha come prima tappa del percorso, giovedì 15 gennaio 2014, appunto, ALDA MERINI – UNA STORIA DIVERSA, un percorso interpretato da Lucilla Giagnoni tra le liriche e i racconti di vita scritti da Alda Merini ma anche una serata per richiamare l’attenzione su quella pagina nera che è stato il sistema manicomiale italiano fino alla fine degli anni Settanta.

Giovedì 19 febbraio è la volta di ANTIGONE NELLA CITTÁ, ovvero dell’incontro tra Gigi Gherzi, Lorenzo Loris e il Teatro Out Off con la figura di Antigone che ritorna nelle nostre città e le percorre con la sua ansia di giustizia e gli interrogativi di sempre, posti alle nostre vite e ai nostri buchi neri.

Martedì 10 marzo, in occasione della Festa della Donna, va in scena, invece, NELLA GIOIA, di Amedeo Romeo e Sabina Villa, tratto da L’arte della gioia di Goliarda Sapienza, una storia al femminile capace di infondere speranza alle donne e coraggio agli uomini che quelle donne vogliono affiancare.

Giovedì 16 aprile la rassegna si chiude con l’attore, nonché noto fumettista, Gianluca Foglia “Fogliazza” e il suo OFFICINE LIBERTÁ – L’ONDA DELLA MADONNINA… Quella volta che venne il mare a Milano!, uno spettacolo inserito nel progetto dell’Assessorato alla Cultura di Sesto San Giovanni “Oggi, 25 aprile 1945”, la storia di uno sciopero ma anche un ponte generazionale tra nonni e nipoti, una favola per trasmettere ai ragazzi, attraverso narrazione orale, disegno dal vivo e musica che la Storia non è solo bella, ma è anche stata scritta, nel coraggio e nella paura, dal popolo.

Condividi su:

Seguici su Facebook