Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Cosa serve sapere quando si acquista casa

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

L'acquisto di una casa è sempre un'operazione impegnativa, perché comporta un investimento ingente e sono diversi gli aspetti che devono essere presi in considerazione prima di concludere il contratto di compravendita. Se siete alle prese con l'acquisto di una nuova abitazione dunque potreste trovarvi in difficoltà e avere le idee parecchio confuse. Per evitare che questo accada è sufficiente affidarsi a dei professionisti del settore, come quelli dell'agenzia immobiliare Tecnocasa. In questo modo non ci si deve preoccupare di nulla perché ogni aspetto viene gestito da chi lo fa di mestiere e dunque non si rischia di tralasciare o sottovalutare qualcosa di importante.

Ad ogni modo, ci sono delle cose che indipendentemente da tutto conviene sempre sapere quando si è alle prese con l'acquisto di una nuova casa. Vediamo insieme quali sono le più importanti.

Conformità catastale ed edilizia

Tra i documenti che bisogna sempre controllare prima di concludere l'acquisto di una casa ne troviamo due che sono fondamentali: la conformità catastale e quella edilizia.

La prima certifica che i dati catastali e la planimetria dell'abitazione depositati al catasto siano conformi alla realtà e che quindi le varie parti dell'immobile sia realmente come indicato nel documento. La conformità edilizia invece attesta che il titolo edilizio dell'immobile depositato in comune corrisponda allo stato di fatto reale.

Entrambi questi documenti sono importantissimi per dimostrare che non siano stati compiuti eventuali abusi edilizi e che il Comune abbia effettivamente dato, a suo tempo, il permesso di costruire.

La conformità catastale ed edilizia devono essere controllate prima di concludere la compravendita perché qualora dovessero essere rilevate delle incongruenze è necessario effettuare una sanatoria e le spese competono al venditore.

Ipoteche, pignoramenti o sequestri

Un'altra verifica che deve essere effettuata prima di concludere il contratto di compravendita di una casa nuova è quella relativa ad eventuali pregiudizievoli che gravano sull'immobile. Bisogna in sostanza essere certi che non vi siano ipoteche, sequestri, pignoramenti o altri atti giudiziari che gravano sull'abitazione. In tal caso si dovrebbe risolvere il problema mediante l'aiuto di professionisti qualificati ma conviene sempre effettuare tutti i controlli per evitare spiacevoli sorprese.

Spese extra e situazione dei pagamenti

Prima di acquistare una nuova casa vale la pena anche controllare la situazione dei pagamenti da parte del proprietario, che potrebbe essere moroso e lasciare sulle vostre spalle l'incombenza di saldare i suoi debiti. Verificate dunque che le spese condominiali siano state tutte pagate, così come le eventuali bollette e tutte le altre spese extra.

Conformità degli impianti elettrici ed idraulici

Un altro aspetto che non vale mai la pena sottovalutare riguarda la conformità degli impianti idraulici ed elettrici. Se l'immobile è datato conviene soffermarsi su questo fattore perché non è raro trovare case in cui gli impianti sono vecchi ed ormai non più conformi. La normativa è piuttosto chiara a tal proposito, dunque conviene sempre richiedere al proprietario tutte le certificazioni rilasciate dai vari professionisti.

Meglio evitare la trattativa privata

Per evitare brutte sorprese, la cosa migliore da fare è concludere la trattativa con l'aiuto di un'agenzia immobiliare perché in questo modo è possibile andare sul sicuro e limitare al minimo qualsiasi rischio.

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK