Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Cessione del quinto: tutti i vantaggi

Perché richiedere la cessione del quinto

| di F
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Tra le forme di prestito maggiormente richieste in Italia vi è la cessione del quinto. In cosa consiste esattamente e quali sono i vantaggi offerti da questa forma di finanziamento?

Così come suggerisce il termine stesso, si tratta di un prestito che viene restituito all’ente che lo ha erogato mediante un pagamento mensile pari ad un quinto dello stipendio o della pensione.

I punti a favore di questa forma di finanziamento

Il primo vantaggio che possiamo menzionare è legato al fatto che il prestito non è finalizzato. Cosa significa? In poche parole, non dovremo specificare la motivazione per cui stiamo chiedendo una certa somma di denaro. Possiamo utilizzare questo denaro esattamente come meglio preferiamo. Questo non avviene per altre forme di prestito, che devono essere correlate ad una motivazione ben specifica.

Un altro punto a favore di questa tipologia di finanziamento è che mette nelle condizioni di ricevere un credito anche le persone che in passato hanno avuto problemi di insolvenza. Questo perché si tratta di una operazione di credito garantita. Questo punto è molto importante anche per capire l’esatta natura del prestito.

In poche parole la rata mensile non verrà pagata dalla persona che riceve il credito. Questa viene trattenuta direttamente in busta paga o sulla pensione. Sarà il datore di lavoro o l’ente che eroga la pensione a pagare mensilmente la rata. La cessione del quinto viene difatti concessa ai lavoratori a tempo indeterminato, ai dipendenti pubblici o statali o ai pensionati. La cessione del quinto della pensione è una delle forme di prestito più comuni nel nostro paese.

Potrebbe essere anche concessa a lavoratori a tempo determinato ma solo nel caso sussistano alcune circostanze (chi eroga il credito  deve comunque avere la sicurezza di vedere rimborsata la somma prestata).

Trattandosi pertanto di un prestito garantito, che non comporta alcun rischio per l’istituto che emette il credito, può essere richiesto anche da chi rientra in un profilo particolare.

Un ulteriore vantaggio risiede nella velocità con cui viene erogato il finanziamento. Questo particolare è certamente molto rilevante nei casi in cui c’è una certa urgenza di liquidità. Le tempistiche per ottenere il finanziamento sono davvero rapide e sarà necessario presentare all’istituto di credito semplicemente il proprio contratto di lavoro, o il cedolino della pensione, assieme ad un documento di riconoscimento.

Così come dicevamo, il pagamento della rata diventa di competenza del datore di lavoro o dell’istituzione che eroga la pensione. Questo semplifica di molto le cose, in quanto non ci si dovrà preoccupare ogni mese dell’eventuale scadenza. Niente bollettini da compilare ed andare a pagare all’ufficio postale, e nessun rischio di ritardi nei pagamenti.

Un ultimo vantaggio che è doveroso menzionare è legato alla sostenibilità del prestito. Essendo la rata pari al 20% dello stipendio o della pensione, si è sicuri di non indebitarsi ulteriormente con questo prestito, avendo sempre a disposizione una buona parte dello stipendio o della pensione per vivere. Questo garantisce un’elevata sostenibilità del rimborso.

F

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK