Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

24 Ottobre 2016 BUONGIORNO DA SESTO DAILY NEWS

La madre di tutte le sconfitte

Condividi su:

24 Ottobre 2016 BUONGIORNO DA SESTO DAILY NEWS

La madre di tutte le sconfitte

La battaglia di Caporetto, o dodicesima battaglia dell'Isonzo,venne combattuta durante la prima guerra mondiale tra le forze austro-ungariche e tedesche contro il egio Esercito Italiano capitanato dal Generale Luifi Cadorna.

Lo scontro iniziato alle ore 2.00 di mercoledì 24 ottobre 1917, con i suoi numeri impressionanti in senso negativo 11mila morti, 30mila feriti e circa 300mila prigionieri è la più grande disfatta nella storia militare italiana.

L'esercito impreparato a una guerra difensiva e duramente provato dalle precedenti undici battaglie dell'Isonzo, non resse all'urto e dovette ritirarsi fino al fiume Piave.

Questo indusse il presidente del Consiglio dei Ministri, Vittorio Emanuele Orlando, a rimuovere Cadorna dall'incarico e a sostituirlo con il generale napoletano Armando Diaz.

Le unità italiane si riorganizzarono abbastanza velocemente e fermarono le truppe austro-ungariche e tedesche nella successiva prima battaglia del Piave riuscendo a difendere a oltranza la nuova linea difensiva su cui aveva fatto ripiegare Cadorna.

La parola Caporetto viene anche utilizzata come sinonimo di sconfitta disastrosa, non solo nella lingua italiana,


 


 

Condividi su:

Seguici su Facebook