GIOVANI SESTESI: GLI ALBERI IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA ERANO VERAMENTE DA ABBATTERE?

comunicato stampa

| di redazione
| Categoria: Comunicati Stampa città di Sesto
STAMPA

Dai Giovani Sestesi riceviamo e pubblichiamo:

Il sindaco Di Stefano è sicuro di aver fatto di tutto per salvare i due bellissimi alberi di piazza Della Repubblica? O li ha abbattuti dopo averli abbandonati a se stessi e alla loro malattia?

Il nostro sindaco dei Selfie anche questa volta non ce la racconta giusta: da mesi continua ad abbattere alberi in ogni angolo della città (più di 700 piante abbattute), e poi va su facebook per raccontare una storia diversa, affermando di averne piantumati 7700 per intendere che la città è più verde. Peccato però, che quasi 7000 di questi alberi sono a Cascina de Gatti e nel parco della Bergamella, nato da un progetto ambientale che al suo arrivo era già in fase di attuazione. Anzi, c'è da dire che fino ad oggi non è riuscito nemmeno a gestire quell'area verde che rischia di cadere nel degrado e dove durante l'estate si è registrata anche la moria delle anatre presenti nel laghetto.

La politica ambientale è una cosa seria. Gli alberi vanno curati e potati costantemente. Troppo facile infischiarsene per anni e poi procedere all'abbattimento delle piante quando sono troppo malate per essere salvate. Per questo, come promesso, abbiamo raccolto un campione degli alberi abbattuti e verificheremo se era possibile agire in modo diverso per salvarli.

Come al solito il nostro sindaco banalizza ogni tema importante al solo scopo di farsi un selfie, incurante del racconto ingannevole che fa ai sestesi. Un buon inizio potrebbe essere quello di interessarsi al Parco Media Valle del Lambro, rendendolo più accessibile e più fruibile. Se gli crescesse il naso per ogni bugia che propina, forse oggi sarebbe lungo fino a Bruxelles.

redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK