Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

PROGETTO CITTA' SICURA 2016 - FINANZIATO L'ACQUISTO DELLE VIDEOCAMERE

Comunicato Stampa

Redazione
Condividi su:

Progetto Città sicura 2016: finanziato l’acquisto delle videocamere

Il progetto “Città sicura 2016” predisposto dalla Polizia Locale in collaborazione con i settori tecnici del Comune di Sesto San Giovanni per la partecipazione al bando regionale “Disciplina regionale dei servizi di polizia locale e promozione di politiche integrate di sicurezza urbana” è risultato secondo in assoluto dopo quello di Brescia nella sezione dedicata all’acquisto di dotazioni per la videosorveglianza.

Il progetto prevede l’acquisto e l’installazione di 4 telecamere di nuova generazione - di tipo night & day – sulla rotonda Vulcano, all’incrocio tra le vie Vulcano e Italia; di 5 telecamere (4 fisse e una brandeggiabile) di nuova generazione in largo La Marmora; la sostituzione delle 7 telecamere obsolete attorno al perimetro del palazzo comunale con altrettante di nuova generazione e il collegamento del sistema di videosorveglianza con almeno una delle centrali operative della Polizia di Stato e dei Carabinieri.

Il finanziamento regionale coprirà il massimo possibile, ossia l’80% del progetto per un totale di 50.000 euro, mentre i 12.000 euro rimanenti saranno coperti dal Comune di Sesto San Giovanni.


“Ringrazio la Polizia Locale, il settore Demanio e l’ICT – ha commentato il Sindaco Monica Chittò – per aver redatto un progetto che è stato considerato il secondo migliore in tutta la Regione Lombardia, ricevendo il massimo del finanziamento possibile. Il progetto sicurezza di Sesto è stato pensato per avere il giusto equilibrio tra la fattibilità economica e tecnica e la sua accoglienza dimostra la competenza e la serietà di chi lo ha scritto”.

“Sono soddisfatto per l’esito del bando – rimarca l’Assessore ai Lavori pubblici Mauro Bernardi, che ha seguito l’elaborazione del progetto per conto del Sindaco – che ci darà la possibilità di aumentare il controllo del territorio e la videosorveglianza in zone sensibili della città”.


Comunicato Stampa

 

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook