Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Resoconto dell'incontro di questa mattina al Ministero Sviluppo economico sulla vertenza dello stabilimento GE di Sesto San Giovanni

Redazione
Condividi su:

G.E.: apertura dell’azienda a percorsi diversi dalla mobilità  per mantenere vocazione industriale del sito di Sesto San Giovanni

Si è svolto oggi al Ministero dello Sviluppo Economico l’incontro con i rappresentanti della multinazionale General Electric ed ex Alstom per il futuro dello stabilimento di Sesto S. Giovanni.

Nel corso della riunione presieduta dal Responsabile dell’Unità gestione vertenze del Mise Giampietro Castano, GE accettando le richieste precedentemente fatte dalle Istituzioni (Mise, Regione Lombardia e Comune di Sesto S. Giovanni) e dalle OOSS, ha comunicato di non avviare la procedura di licenziamento collettivo.

Le Istituzioni hanno positivamente accolto la decisione dell’azienda ed hanno ribadito la necessità di mantenere a Sesto la produzione industriale, che è la condizione necessaria per la prosecuzione del confronto tra le parti.

A questo proposito l’azienda ha confermato che prosegue l’interlocuzione con il possibile soggetto industriale interessato.

Verranno svolte nei prossimi giorni delle verifiche sul percorso da affrontare e il tavolo verrà aggiornato in tempi brevi per una valutazione congiunta. 

Il Mise, le Istituzioni (Monica Chittò Sindaco di Sesto S Giovanni insieme all’Assessore Virginia Montrasio e Fulvio Matone per la Regione Lombardia) e le OOSS (nazionali e territoriali di categoria unitamente alle RSU) presenti all’incontro,   sollecitano l’urgenza di individuare una soluzione in tempi brevi che possa essere già presa in considerazione il prossimo incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico.


Comunicato Stampa

Sesto 21 aprile 2016

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook