Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Dalla difesa della Costituzione alla sua applicazione

Ne parliamo alla Festa della Riscossa Popolare Sabato 17 Dicembre

Redazione
Condividi su:

Dalla difesa della Costituzione alla sua applicazione

per costruire un amministrazione comunale che faccia gli interessi delle masse popolari.

Ne parliamo alla Festa della Riscossa Popolare Sabato 17 Dicembre


Siamo in una fase in cui la mobilitazione popolare contro il governo Renzi e i progetti di smantellamento della coesione sociale del nostro paese è cresciuta tanto da costringerlo alle dimissioni. L'affluenza alle urne e il chiaro rigetto del progetto di "riforma" della Costituzione sono un indicatore inequivocabile di un'opposizione sociale che non si è limitata a dire NO, ma ha preso posizione contro il governo stesso.

 È un NO alle politiche portate avanti da questo governo (il Jobs act, il Piano Casa, la Buona scuola, lo sblocca Italia ecc) in continuità con i suoi predecessori e che  anche a Sesto San Giovanni, per le masse popolari, significano privatizzazione dei servizi, licenziamenti, precarizzazione, aumento degli sfratti per morosità incolpevole (a fronte di un numero di case popolari tenute sfitte e murate per impedirne l'accesso), in una parola, eliminazione dei diritti sanciti dalla Costituzione e conquistati con le lotte. I licenziamenti degli operai della GE ex Alstom, sono la conseguenza della riverenza politica e della complicità delle amministrazioni locali con il governo centrale, che a parole difendono e si schierano con gli operai per impedire la chiusura dell'azienda, ma nei fatti, non fanno ciò che è in loro potere.

 Il NO sociale e popolare che ha vinto è il frutto di una vasta mobilitazione e protagonismo dei lavoratori e delle masse popolari che hanno portato la linea di difendere la Costituzione applicandone dal basso le parti più progressiste, quelle che sanciscono diritti sociali inalienabili, quali il lavoro, la casa, la salute, l'istruzione, la libertà di espressione e di associazione.

La Festa della Riscossa Popolare è un evento con il quale valorizzare la spinta popolare all'autorganizzazione, ragionando su come sviluppare l'organizzazione e il coordinamento, agendo insieme per costruire l'alternativa politica nei nostri territori, ponendo le basi per costruire e applicare il programma dell'Amministrazione Comunale che ci serve.

La Festa della Riscossa Popolare, promossa dal Partito dei CARC, è una festa costruita e realizzata con il contributo di chi è consapevole che è necessario attivarsi per trovare soluzioni per il cambiamento della società. Non è dunque solo o semplicemente una festa, ma un'opportunità per allargare il fronte delle lotte e delle mobilitazioni popolari, coordinando quanto oggi esiste di organizzato e rafforzando lo schieramento composto da chi non si limita a opporsi allo stato di cose presente ma costruisce il "per" e si cimenta nell'imparare a farlo.

Invitiamo al dibattito pubblico sulle prospettive del dopo-referendum costituzionale, i comitati popolari e operai per il NO, i comitati di quartiere, le realtà e i movimenti attivi del territorio, le associazioni, le esperienze di autorganizzazione, i collettivi studenteschi e gli amministratori locali che sono chiamati a fare la loro parte nel promuovere e nel mettersi al servizio del protagonismo popolare espresso nella nostra città. 


Sabato 17 Dicembre presso lo spazio recuperato "Casa Rossa Rossa" 

in via Sacco e Vanzetti 88 – Sesto San Giovanni

Legittimità sociale e protagonismo popolare sono le parole d'ordine per scrivere oggi una nuova pagina della vita politica del nostro paese, l'alternativa popolare di governo i cui tempi sono ormai maturi

 

Condividi su:

Seguici su Facebook