8 MILIONI DI EURO...

Questa la cifra che la CORE è chiamata a restituire.

| di Redazione
| Categoria: Eventi a Milano
STAMPA

IL CONSIGLIO DI STATO RESPINGE IL RICORSO E IL CONSORZIO DELL’INCENERITORE DOVRÀ RESTITUIRE 8 MILIONI DI EURO.

Dal Core (Consorzio recupero energetici) di Sesto San Giovanni gestore dell’inceneritore di via Manin riceviamo e pubblichiamo:

“Nel prendere atto dell’ordinanza del Consiglio di Stato la quale respinge il ricorso proposto dal Consorzio CORE S.p.A. avverso ai provvedimenti dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas di recupero di una parte degli incentivi percepiti negli anni 2001-2010 per la produzione di energia elettrica in base al regime CIP 6/92, il Consorzio CORE S.p.A., per tramite dell’Amministratore Unico Marco Luigi Cipriano, comunica che nonostante l’esito cautelare negativo il ricorso non verrà abbandonato e il pagamento verrà effettuato con riserva. Inoltre non viene pregiudicata l’attività di CORE S.p.A. e il buon funzionamento dell’impianto.

Confermiamo che non ci saranno ricadute economiche straordinarie alle quali i Comuni Soci siano costretti a far fronte.

Auspichiamo che la sentenza di merito possa finalmente accogliere le nostre ragioni e ricordiamo che i contributi Cip6 sono stati utilizzati da Core nell’interesse pubblico, sia in termini di riduzione dei costi dell’attività di smaltimento, che in termini di riduzione della relativa tariffa per i cittadini“.

Redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK