Lettera aperta agli Infermieri di tutta Italia

12 maggio 2020 – Giornata commemorativa a loro dedicata

| di redazione
| Categoria: Salute e Medicina
STAMPA

Dal Direttore Sanitario Aziendale Gruppo MultiMedica riceviamo e pubblichiamo:


Era il 20 maggio 2019 quando alla 72ª Assemblea Mondiale della Sanità, a Ginevra, veniva dichiarato il 2020 come Anno dell'Infermiere e dell'Ostetrica, con giornata commemorativa il 12 maggio, quest'anno bicentenario della nascita di Florance Nightingale, madrina fondatrice dell’infermieristica moderna.
Sembra quasi si sapesse quanto sarebbe accaduto e che “la luce della lanterna” avrebbe poi illuminato le nostre giornate più di ogni altro anno.
Visto il ruolo determinante che gli infermieri hanno avuto nell'affrontare la crisi sanitaria che ha stravolto le nostre vite negli ultimi mesi, oggi, nella giornata che il mondo dedica a questi professionisti sanitari, voglio che arrivi loro il mio più sincero grazie. Grazie non solo agli infermieri del Gruppo MultiMedica, con i quali ho condiviso stanchezza e sacrificio, ma agli infermieri di tutta Italia.

Si dice spesso che la gratitudine non sia mai abbastanza e, in questo momento, non basterebbero le parole di tutti i dizionari del mondo per esprimere quella che tutto il nostro Paese nutre nei confronti del personale sanitario impegnato in prima linea, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, contro l'attacco del Covid-19. Le parole però vanno trovate e pronunciate, per non dimenticare, quando tutto sarà finito e torneremo alle nostre vite, quanto hanno fatto: una grande prova di professionalità, dedizione e amore per il proprio lavoro e per tutti i pazienti, a scapito, spesso, delle proprie famiglie. Non si sono limitati a curare corpi, si sono presi cura anche dello spirito di uomini e donne soli; perché è questo l'effetto peggiore di questo virus sconosciuto che, oltre all'ossigeno, ti toglie gli affetti, costringendoti ad affrontare la malattia in solitudine. 

Ma grazie agli infermieri nessun paziente è mai rimasto solo, neppure nel momento estremo della morte. La loro competenza e sensibilità sono state la “luce” di questi giorni, così come il loro coraggio di dare e di darsi.
Grazie di cuore!


Dr.ssa Carmen Sommese
Direttore Sanitario Aziendale
Gruppo MultiMedica

redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK