Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La ricetta unica per far ripartire il lavoro dopo la seconda ondata di Covid? 200.000 posti di lavoro per i milanesi disoccupati

COMUNICATO STAMPA

redazione
Condividi su:

Dalla Lista civica indipendente Movimentiamoci Insieme riceviamo e pubblichiamo:

La ricetta unica per far ripartire il lavoro dopo la seconda ondata di Covid ?
Se sarò eletto Sindaco realizzerò 200.000 posti di lavoro per i milanesi disoccupati, per tutte le attività commerciali, per le partite iva e gli autonomi, per i disabili.

Sono Giovanni Cafaro candidato Sindaco al Comune di Milano nel 2021 con la mia lista civica indipendente Movimentiamoci Insieme.

L’attuale Sindaco di Milano non ha fatto quasi nulla per rilanciare il lavoro e l’occupazione in città, non mi risulta che le attività imprenditoriali e commerciali chiuse per il Covid siano ripartite utilizzando contributi economici significativi ed a fondo perduto.

La ricetta sicura per rilanciare il lavoro e l’occupazione post pandemia Covid ?

Se eletto Sindaco da subito, realizzerò per i cittadini milanesi  200.000 posti di lavoro per i disoccupati e per tutti i milanesi che hanno perso il lavoro , utilizzando circa 2 Miliardi di euro come stima che ogni anno aziende ed enti pubblici economici pagano in sanzioni in Lombardia per non assumere disabili.
 
Nessun futuro Sindaco di Milano a parte me potrà mai realizzare 200.000 posti di lavoro.

La mia priorità, a differenza dell’attuale Sindaco, è di dare lavoro e dignità ai disoccupati milanesi, creare opportunità di lavoro per i giovani, disabili, liberi professionisti, autonomi, commercianti, artigiani.

Da futuro Sindaco di Milano non renderò obbligatorio il futuro vaccino anti covid , ogni cittadino sceglierà liberamente , onestamente non sappiamo ancora la sua totale efficacia e quali potrebbero essere i suoi eventuali effetti collaterali.


Dott. Giovanni Cafaro
Candidato Sindaco al Comune di Milano
Lista civica indipendente Movimentiamoci Insieme
 

Condividi su:

Seguici su Facebook