Allianz Geas: domani al PalaNat la sfida con Lucca per il quinto posto

News dal mondo ALLIANZ GEAS

| di redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

Dopo i bei successi ottenuti con Ragusa e in trasferta con Bologna (73-70), l’Allianz Geas proverà a continuare sulla buona strada domenica al PalaNat contro la diretta contendente per la quinta posizione Lucca. Le lombarde e le toscane (rispettivamente seste e quinte) hanno lo stesso numero di punti, 22, ma le ragazze di coach Iurlaro ricoprono una posizione più alta in virtù della vittoria strappata sul finale nella gara di andata (67-65). Allora, a Lucca, dopo una gara caratterizzata da molti mini-parziali, con tutte le atlete scese in campo a segno e punti ben distribuiti in entrambe le squadre, a spuntarla erano state le padrone di casa poiché le rossonere non erano riuscite a mettere il tiro della vittoria nell’ultima azione. Quella di domenica al PalaNat si preannuncia dunque un incontro cruciale: le sestesi proveranno a rifarsi dall’esito del primo scontro stagionale, condotto per tutta la prima metà di gara, mentre le lucchesi tenteranno di tenere le avversarie a distanza dopo la serie di due vittorie consecutive (con Broni e Costa Masnaga) interrotta dal k.o. incassato a Schio e ripresa con il fresco successo con Battipaglia (68-58).

Il Geas sta segnando in media 73.1 punti (47% da due, 28% dall’arco e 72% ai liberi), raccogliendo 35.9 rimbalzi (terza miglior media-rimbalzi del campionato) e distribuendo 15.2 assist; Lucca invece sta mettendo assieme 71.6 punti (44% da due, 36% dai 6.75, 78% dalla lunetta), 35 rimbalzi e 16.8 assist.

Lucca, priva della frizzante e giovane play Alessandra Orsili, fermata dalla lesione del crociato destro accusata nella gara con Broni, potrà contare su un reparto straniere di qualità, composto dalla guardia Usa del 1991 Janeesa Jeffery (a segno con Battipaglia con 25 punti, 7 rimbalzi, 4 assist; in stagione 14.8 punti, 5.8 rimbalzi, 3.3 assist), dalla imponente (198 cm) pivot slovacca Ivana Jakubkova (9 punti e 7.1 rimbalzi) e dalla lunga classe ’94 dalla doppia cittadinanza ghanese e statunitense Batabe Zempare (12.6 punti con 9.2 rimbalzi). Le rossonere dovranno provare ad arginare anche le iniziative delle italiane Valentina Bonasia (10.9 punti e 4.3 assist), energica e capace di tenere alti i ritmi in fase di playmaking, Ashley Ravelli (8 punti di media) e Sara Madera.

redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK