Allianz Geas: a Campobasso le rossonere tengono il passo ma vincono le molisane

La Molisana Magnolia Campobasso - Allianz Geas 66-63

| di redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

Un’Allianz Geas ancora decimata (recuperata Crudo, in campo per 9’, ma senza Gwathmey e Arturi) cade a Campobasso per 63-66 dopo una gara ben gestita nella prima metà e dopo un ultimo quarto elettrico e per lunghi tratti punto a punto. Sesto rimane così a quota 28 punti in quinta posizione, mentre le molisane, none, per la prima volta in stagione vincenti contro una squadra della parte alta della classifica, salgono a 18 punti. Dopo una partenza lenta da parte di entrambe le squadre, le rossonere trovano il ritmo giusto e riescono a pareggiare il primo quarto, prima che nel secondo portino a termine diverse buone azioni e, con diversi mini-break, salgano progressivamente fino al massimo vantaggio di 8 lunghezze. All’intervallo il divario tra le due squadre è di 6 punti. Nella ripresa le ragazze di coach Sabatelli riescono a controllare i ritmi della gara e a portarsi in vantaggio con un profondo parziale di 10-0: da questo momento la gara, molto combattuta, procede ad alta intensità. Dal +1 di fine terzo quarto le molisane arrivano al massimo +4 di inizio quarta frazione, ma l’Allianz ancora una volta riesce a risalire con un 11-3 che vale il +4. Dopo momenti di continui sorpassi e controsorpassi Campobasso fa un 5-0 in 40’’ e guadagna il vantaggio per diversi minuti fino a quando Panzera fa rimettere alle sue la testa avanti. Dall’altra parte però Tikvic e Wojta chiudono la pratica sul 66-63, mentre Sesto non riesce a chiudere le azioni del potenziale recupero.

La prima a iscriversi alla partita è Graves in appoggio, prima che per alcuni minuti entrambe le squadre sbaglino molto in fase realizzativa. Oroszova con 7’10’’ sul cronometro non sbaglia ai liberi, ma le padrone di casa si riprendono e producono un rapido 6-0 in 50’’ con Tikvic, Wojta e Gorini per il sorpasso. Graves impatta il risultato, ma con Tikvic e Gorini le molisane salgono a +4. È ancora Graves a mettersi in proprio con un canestro da distanza ravvicinata e un libero (Geas a -1). Con 1’30’’ da giocare Tikvic mette altri due, ma Crudo ritrova confidenza col canestro dopo un lungo infortunio con una bella conclusione da tre per il 12-12. All’inizio del secondo periodo l’Allianz macina un break di 5-0 con Ercoli in jumper e Panzera con un 3/3 a gioco fermo (+5). Wojta accorcia per e sue, ma Crudo e Dotto con due tiri in sospensione portano le rossonere sul +7. A Gorini che segna 2 risponde Ercoli con un morbido tiro, prima che Marangoni provi ad accorciare per le sue con 5 punti consecutivi (-2 con 3’45’’ da giocare). Sesto raccoglie però le forze e con Graves in appoggio, Verona dalla lunetta e Gilli in penetrazione mette a referto un 6-0 in 1’25’’ che vale il +8. In chiusura di quarto Tikvic fa 2/2 a gioco fermo per il 23-29 dei primi 20’.

Nella ripresa Verona mette una bomba che vale il massimo +9, prima che per alcuni minuti il punteggio delle due squadre oscilli tra i 7 e i 5 punti di divario. Dopo un jumper di Panzera, con Wojta, già autrice di 4 punti nei minuti subito precedenti, parte un profondo parziale delle padrone di casa: l’ala americana (10 punti in totale nel periodo) e Gorini collaborano a un 10-0 in 3’20’’ che vale il sorpasso e poi il +3. Gilli tenta di tamponare l’emorragia con un 2/2 ai liberi ma poco dopo Gorini le risponde con la stessa moneta. Con 1’50’’ da giocare Dotto segna in appoggio, prima che Bonasia riporti le sue a +3. In chiusura di quarto un tiro in sospensione di Verona porta il risultato sul 41-40. All’inizio della quarta frazione Gorini porta le sue sul massimo +4, ma con 5 punti consecutivi di Panzera il Geas avvia un break di 11-3 in 1’50’’ (oltre che con l’esterna lombarda con Dotto e Verona, entrambe dai 6.75) che vale il sorpasso e il +4. Marangoni e Wojta riportano le molisane con la testa avanti di un solo punto, ma Graves e Verona firmano il 55-53 per le sestesi. Le ragazze di coach Sabatelli con Marangoni e Wojta mettono a referto un 5-0 in 40’’ per il +3, ma l’Allianz non molla e con Graves (1/2 ai liberi) e Verona in contropiede torna in parità. Ad azioni alternate per le padrone di casa segnano prima Gorini e poi Tikvic, ma dopo ogni canestro prima Dotto (1/2) e poi Graves (2/2) accorciano dalla lunetta (Sesto a -1 con 1’30’’ da giocare). Panzera ruba palla a Wojta a metà campo e vola in contropiede subendo fallo e mettendo entrambi i liberi, riportando così le ragazze di coach Zanotti avanti. Con 40’’ sul tabellone Tikvic è brava a segnare da sotto e nelle cruciali azioni seguenti, entrambe un po’ confuse nell’esecuzione dei giochi, prima Dotto contende la palla con Bonasia, guadagnando un possesso per le sue e poi, all’opposto, una contesa riporta il pallone tra le mani delle molisane con soli 10’’ prima della fine. Dalla lunetta Wojta fa 2/2 arrivando a quota 24 punti personali e portando Campobasso a +3 quando mancano 6’’ al termine. Nell’ultima azione, disegnata per un tiro dalla distanza di Verona, Ostarello stoppa la play palermitana proprio sull’arco, consegnando la gara alle ragazze di coach Sabatelli per 66-53.

Serata non molto precisa al tiro per l’Allianz, che chiude col 31% dal campo (38% da due e 20% dall’arco) e con l’81% ai liberi; 41% dal campo per Campobasso, che termina col 42% da due e col 38% da tre, e con l’81% dalla lunetta. Molti rimbalzi offensivi da entrambe le parti: 17 per il Geas (su 39 totali) e 13 per le molisane (su 38), le quali distribuiscono anche 13 assist, contro gli 8 delle lombarde. Mvp della gara Julie Wojta, letale da diverse posizioni, che mette insieme 24 punti (50% da due, 2/3 da tre, 100% ai liberi), 7 rimbalzi, 4 assist e 2 recuperi (ma 7 perse). Bene per le campobassane anche Gorini con 17 punti, 3 rimbalzi e 3 assist; doppia cifra da 13+10 per la lunga Tikvic. Tra le rossonere, chiudono in doppia cifra di punti Graves, migliore delle sestesi con 15 punti, 14 rimbalzi e 3 assist, Verona, con 13 punti e 3 rimbalzi, e Dotto, 11 punti, 2 rimbalzi e 2 assist.

redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK