Pro Sesto: esordio amaro per i biancocelesti contro Giana

GIANA ERMINIO – PRO SESTO 1-0

| di Redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

Un rigore di Alessandro Corti a 5’ dal termine costa alla Pro Sesto la sconfitta all’esordio in campionato. La gara è stata caratterizzata dal grande equilibrio sin dalle battute iniziali: la squadra di mister Filippini ha attraversato i momenti più brillanti nella seconda metà del primo tempo ed ha avuto nella ripresa, al 60’ una ghiotta occasione per sbloccare il punteggio, ma Scapuzzi ha trovato l’opposizione di un attento Zanellati. Quando la sfida sembrava incanalata verso il pareggio, un errore difensivo ha portato alla concessione del rigore a favore dei padroni di casa, con Alessandro Corti che ha capitalizzato al massimo l’opportunità.

Ora occorre mettere da parte l’amarezza per il risultato e concentrarsi già sulla prossima sfida, ovvero il debutto casalingo nel torneo contro la Pro Vercelli.

La cronaca – Mister Filippini opera diverse variazioni rispetto allo schieramento protagonista della sfida di Coppa Italia contro la Juventus U23: davanti a Del Frate confermati Maldini e Pecorini, ma quest’ultimo si sposta sulla sinistra per fare spazio a Caverzasi al centro. In mediana l’ultimo acquisto Ghezzi si sistema sulla destra, con Gattoni, Brentan e Marchesi al centro e Lucarelli sulla corsia mancina. In attacco riproposto il tandem Scapuzzi – Grandi.

Schieramento speculare, con il 3-5-2, per i padroni di casa: in casa Giana Erminio alle “bandiere” Pinto a centrocampo e Perna in attacco si affiancano diversi giovanissimi.

La gara inizia con discreta intensità: la prima occasione è a firma Cazzola, che dopo 4’ di gioco cerca una deviazione sottomisura di testa su corner di Vono. La sfera che si impenna, nessun problema per Del Frate che controlla con lo sguardo. La risposta sestese arriva al 10’: palla in area dalla sinistra, la difesa di casa respinge corto generando una mischia che Pecorini prova a risolvere in scivolata ma Zanellati è attento e con il corpo si rifugia in angolo.

Passano 120 secondi ed è Alessandro Corti a cercare il gran gol dalla distanza, ma la sua conclusione non trova lo specchio della porta.  Altro ribaltamento di fronte al 20’: Scapuzzi taglia il fronte di gioco e cerca Lucarelli sul lato opposto, pallone però irraggiungibile per l’esterno ospite.

La Pro si fa preferire sul piano del palleggio, ma nella seconda parte di tempo il ritmo cala da entrambe le parti, con i 22 in campo che si controllano “a vista” con grande attenzione e prudenza: non si registrano altri episodi significativi fino al termine della prima frazione di gioco.

 

La ripresa si apre con l’ingresso di Colombini e Ferrari tra le fila della Giana: lasciano il terreno Vono e Palazzolo. La prima fiammata è di Gattoni: suggerimento da Marchesi al numero 4 sestese che controlla e conclude con il destro, Zanellati blocca con sicurezza. Al 55’ grande occasione per la squadra di Brevi: Ferrari – entrato con buon piglio – pesca Corti in velocità: l’attaccante colpisce con il destro disegnando un pallonetto che supera Del Frate ma non Gattoni, decisivo nel salvare la sfera sulla linea di porta.

Dopo 58’ di gara mister Filippini sceglie Gualdi al posto di Brentan, con l’obiettivo di valorizzare gli inserimenti dei suoi. Al 60’ errore in fase di impostazione di Pinto: Scapuzzi capisce tutto e si invola verso Zanellati, ma il suo destro dall’interno dell’area di rigore viene ottimamente  murato dalla stesso portiere di casa, puntualissimo nell’uscita. Il ritmo di gara sembra ora crescere, con le squadre che sia allungano e gli spazi offensivi che aumentano per le batterie di attaccanti: al 69’ Ghezzi riceve al limite dell’area e conclude, sul suo destro c’è la ribattuta di Magli che però riporta il pallone sul numero 32 sestese. Altra conclusione e nuova deviazione in corner. Puntuale la replica dell’undici di casa: pezzo di bravura di Pinto sulla sinistra che scappa a due avversari e serve Corti: sinistro murato al limite dell’area piccola. Al 75’ mister Filippini cambia la coppia offensiva: fuori Scapuzzi e Grandi, dentro Capelli e Bongiorno. Brevi risponde con Tremolada in luogo di Perna. Tanti interventi fallosi che spezzettano il ritmo nel finale di gara: al minuto 80’ buon guizzo di Capelli, che costringe Carminati a spendere un fallo da cartellino giallo. 60 secondi dopo sanzionato Marchesi per analogo intervento su Cazzola.

Negli ultimi minuti di gara l’episodio che decide il match: contatto in area sestese tra Maldini e Pinto, per il sig. Di Cicco è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Alessandro Corti che con freddezza spiazza Del Frate siglando il vantaggio gorgonzolese al minuto 85’.

La Pro si getta in avanti per cercare il punto del pari: in campo Gianelli per Lucarelli e Giubilato per Marchesi. Al 91’ punizione dalla destra per la Pro: Capelli scodella sul secondo palo dove c’è Gualdi che riesce a correggere verso la porta ma troppo debolmente per impensierire Zanellati.

E’ l’ultima emozione del pomeriggio: il triplice fischio del sig. Di Cicco arriva al 94’ e sancisce la sconfitta della Pro in questo esordio di campionato.

Redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK