Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

...E dopo le feste c'è il Regifting: l’arte di riciclare i regali di Natale non graditi

eco life

Redazione
Condividi su:

Natale è il momento dello scambio dei doni. Ma può succedere che qualche dono ricevuto proprio non piace o siete sicuri di non utilizzarlo. La soluzione esiste: rivenderlo online o regalarlo per fare felice qualcun'altro. Gli inglesi lo chiamano “regifting” e non è altro che il riciclo di un dono inutile, che non fa al caso proprio o di un doppione.

E quindi può succedere che "lo zio mi ha regalato una borsa proprio orrenda che non metterò mai" oppure "la cugina mi ha regalato un'altra sciarpa beige" o ancora "il mio amico mi ha regalato quel libro che non leggerò mai perchè non amo quel genere letterario". Come uscirne? Si può diventare regifter:

1. Dopo un bel sorriso di circostanza al caro donatore, abbiate cura di scartare il regalo senza distruggere la confezione.

2. Controllare i prezzi di vendita di oggetti simili al vostro. 

3. Caricando  online il prodotto, scattate fotografie chiare e accattivanti, specificando che si tratta di una cosa nuova di zecca.

4. Essere chiari nella descrizione dell’oggetto sarà utile, la marca e vari dettagli come colore, taglia, versioni e specifiche sono informazioni che possono far la differenza.

5. Offrite diversi metodi di pagamento, prediligendo quelli più sicuri come PayPal.

6. Curate il confezionamento dell’oggetto per la spedizione, in modo che eventuali oggetti fragili siano ben imballati e arrivino senza intoppi a destinazione.

7. Spedite gli oggetti appena conclusa la vendita.

8. Se avete più di un regalo dei quali non vi importa granchè, potete creare una collezione per ispirare i potenziali acquirenti e condividerla sui vostri canali social o via email (ma attenzione a non includere le persone che quei doni bellissimi ve li hanno fatti…)

9. Se con la tecnologia e la vendita online proprio non ci sapete fare, ormai in ogni città è sorto un mercatino dell’usato dove poter vendere le proprie cose: non si guadagna moltissimo, ma un euro in più in tasca sempre fa comodo.

10. La cosa buona giusta sarebbe far dono di quei regali senza ricavarci nulla: una coperta? Regalatela al primo senzatetto che incontrate. La borsa doppione? La signora che fa le pulizie al centro commerciale ne sarebbe contenta. Il frullatore? Vedete se alla signora anziana al piano di sotto ne serve uno…

Il più meritato dono da fare e da ricevere? Quello che vi scalda il cuore.

Condividi su:

Seguici su Facebook