Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Tasmania", "La casa delle luci", "Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno": tre libri in uscita in questi giorni

Leggiamo un libro insieme

Redazione
Condividi su:

    
-Tasmania di Paolo Giordano

«Se proprio dovessi, sceglierei la Tasmania. Ha buone riserve di acqua dolce, si trova in uno stato democratico e non ospita predatori per l’uomo. Non è troppo piccola ma è comunque un’isola, quindi facile da difendere. Perché ci sarà da difendersi, mi creda».

Tasmania è un romanzo sul futuro. Il futuro che temiamo e desideriamo, quello che non avremo, che possiamo cambiare, che stiamo costruendo. La paura e la sorpresa di perdere il controllo sono il sentimento del nostro tempo, e la voce calda di Paolo Giordano sa raccontarlo come nessun’altra. Ci ritroviamo tutti in questo romanzo sensibilissimo, vivo, contemporaneo. Perché ognuno cerca la sua Tasmania: un luogo in cui, semplicemente, sia possibile salvarsi.

Ci sono momenti in cui tutto cambia. Succede una cosa, scatta un clic, e il fiume in cui siamo immersi da sempre prende a scorrere in un’altra direzione...

-La casa delle luci di Donato Carrisi

Dal maestro del thriller italiano, un nuovo, oscuro enigma da decifrare.

Nella grande casa spenta in cima alla collina, vive sempre sola una bambina…

Si chiama Eva, ha dieci anni, e con lei ci sono soltanto una governante e una ragazza finlandese au pair, Maja Salo. Dei genitori nessuna traccia. È proprio Maja a cercare disperatamente l’aiuto di Pietro Gerber, il miglior ipnotista di Firenze, l’addormentatore di bambini. Da qualche tempo Eva non è più davvero sola. Con lei c’è un amichetto immaginario, senza nome e senza volto. E a causa di questa presenza, forse Eva è in pericolo. Ma la reputazione di Pietro Gerber è in rovina e, per certi versi, lo è lui stesso. Confuso e incerto sul proprio destino, Pietro accetta, pur con mille riserve, di confrontarsi con Eva...

-Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno di Benjamin Stevenson

Giocando con il Decalogo del giallo perfetto scritto da Ronald Knox nel 1929, Benjamin Stevenson rivisita i classici à la Conan Doyle e Agatha Christie con un twist: l’ironia di Cena con delitto (Knives Out). E costruisce un giallo teso e fulminante, che trascina il lettore in un intrigo micidiale.

Mai riunire la famiglia Cunningham sotto lo stesso tetto. Hanno tutti un grosso segreto.

«Un romanzo originalissimo, attuale nella scrittura ma classico nel genere, intelligente e avvincente nella trama a cui potete abbinare, per gioco, il film che preferite!» - Pier Francesco Fusari per Maremosso

A Ernie Cunningham le riunioni di famiglia non sono mai piaciute. Di sicuro c'entra il fatto che tre anni prima ha visto suo fratello Michael sparare a un uomo e...

Condividi su:

Seguici su Facebook