Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

BISOGNO DI PACE TOTALE? VAI IN VACANZA IN CONVENTO!

Conventi, abbazie, monasteri, eremi per staccare completamente la spina

Condividi su:

Conventi, abbazie, monasteri e addirittura eremi possono essere un'ottima soluzione per fare una vacanza diversa, non solo per i più spirituali. Sono sparsi un po' in tutta Italia, alcuni offrono soluzioni a prezzi abbordabili, altri hanno una struttura ricavata in edifici religiosi ma sono a tutti gli effetti hotel. Tutti sono inseriti in contesti ambientali spesso suggestivi, adatti a riposare il cervello dallo stress quotidiano. Vi racconto qui soltanto quelli che mi sono sembrati più belli, ma si sa...le vie del Signore sono infinite e sono certa potrete trovarne molti altri.
Per iniziare, in provincia di Siena, tra Montepulciano e Montalcino, c'è l'Abbazia di Monte Oliveto Maggiore: aperta all'ospitalità, secondo la millenaria tradizione benedettina, offre ai visitatori sia un piccolo agriturismo che una sistemazione nella antica foresteria del XVI secolo. Un'esperienza suggestiva e indimenticabile al suono dei canti gregoriani dei monaci ogni sera.
tel. 0577 70 76 52 www.monteolivetomaggiore.it
Immersa nel fascino di una natura verdeggiante e sorridente, in provincia di Rieti (Fara in Sabina) consiglio l'Abbazia Benedettina di Santa Maria di Farfa. La foresteria è divisa in due parti. Una è riservata agli uomini, la parte esterna può ospitare coppie e famiglie. Imperdibili le visite alla biblioteca e all'erboristeria.
tel. 0765 27 71 52 - www.abbaziadifarfa.it
Due sono le strutture vicinissime a Firenze.
L'Abbazia di Vallombrosa all'inizio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi (Reggello),  comprende anche un museo e una piccola farmacia,  gestita dai Vallombrosani, un ramo della congregazione dei Benedettini, dei quali condividono la regola dell'ospitalità. I visitatori possono contare su 39 stanze, ma solo 13 dispongono di servizi privati per cui conviene prenotare per tempo.
tel. 055 86 22 51 - www.monaci.org
L'altra si trova a Fiesole, ma soddisfa richieste un po' meno "monastiche": si tratta di Villa San Michele (Fiesole).  Questo antico monastero è ora uno degli alberghi più esclusivi della Toscana. L'edificio cinquecentesco, la cui facciata è attribuita a Michelangelo, fonde la sobrietà architettonica esterna con il lusso delle sue stanze, le suite e il giardino con piscina. All'interno della struttura vengono organizzati dei corsi di cucina intensivi divisi in tre giorni, e uno di degustazione di vini in due sessioni. L'albergo mette a disposizione dei suoi ospiti oltre alla sala fitness, una connessione senza fili e una selezione di film e musica in ogni stanza.
tel. 01 852 67 803 - www.villasanmichele.com
Immaginate una piccola isola nel cuore della laguna veneziana, a soli cinque chilometri da Venezia. Fuori dal mondo e fuori dal tempo, a cinque km da Venezia, su una piccola isola ricca si storia sorge il Convento di San Francesco del Deserto, piccola congregazione di francescani organizza dei soggiorni spirituali in uno dei luoghi sacri più suggestivi d'Italia. Arrivare al monastero sull'isola lagunare è una piccola avventura: bisogna raggiungere l'isola di Burano e, dopo averla attraversata da un porticciolo all'altro ci si potrà imbarcare su una delle barche dei frati (ricordate di avvertirli per tempo!).
tel. 041 52 86 863 - www.isola-sanfrancescodeldeserto.it
In assoluto stile monastico è invece l'Eremo di San Giorgio, sul largo di Garda non lontano da Verona (Bardolino, VR).  Gestito dalla congregazione Camaldolese dell'ordine benedettino, prevede permanenze di norma dal lunedì al venerdì:  i visitatori sono invitati a rispettarne il carattere peculiare di luogo di pace, di silenzio e di raccoglimento,  non sono aperti alle visite turistiche gli spazi in cui la comunità stessa vive e lavora. In ogni caso, le antiche arti erboristiche dei camaldolesi mettono a disposizione una scelta di miele, pappa reale e prodotti  cosmetici.
tel. 045 72 11 390 - www.eremosangiorgio.
A dieci chilometri da Parma (Langhirano), nel cuore dell'Emilia, altro luogo di indubbio interesse è la Badia di Santa Maria della Neve, eretta nel 1471, utilizzata nei conflitti mondiali come caserma e magazzino, fortunatamente mai danneggiata. All'interno della Badia, oltre alle stanze e al refettorio per gli ospiti, si possono trovare i prodotti dell'antica spezieria, tra cui una linea di cosmesi derivata dal miele. Si dice che questi monaci benedettini siano gli unici ad avere accesso alle ricette della più antica farmacia d'Europa, quella fondata a Parma nel 1202.
tel 0521 35 50 17
Anche le isole regalano strutture ricettive di questo genere.
In Sardegna c'è il Monastero Benedettino San Pietro di Sorres (Borutta, SS): unico della regione ad offrire ospitalità, è gestito da monaci benedettini rinomati per il loro lavoro di restauro dei libri antichi e guardarli all'opera è una esperienza imperdibile. La foresteria dispone di 30 stanze (singole, doppie e triple) ma qui la regola è chiara: non si tratta di un albergo, quindi chi decide di trascorrervi tempo è invitato a partecipare alla vita spirituale quotidiana.
tel. 0798 24 001 - www.sanpietrodisorres.it
In Sicilia (Taormina - ME) si può invece soggiornare in un albergo a cinque stelle lusso ricavato da un monastero del 1400, il San Domenico Palace Hotel.  Proiettato sul mare, munito di centro benessere, area fitness, boutique,  piscina e ristoranti, certamente non rispetta il principio "ora et labora", ma in cambio a  piedi, in pochi minuti, si può raggiungere il cuore della Cittadella, la parte vecchia di Taormina, che dai tempi degli antichi romani è stato uno dei crocevia più famosi di tutte le culture non solo del bacino del Mediterraneo.
tel 0942 613 111 - www.hotelsandomenicotaormina.it
Le proposte sono quindi tante e per tutti i gusti, in ogni caso siate certi che in ognuno di questi posti pace e relax sono di casa!

Condividi su:

Seguici su Facebook