Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

TI PIACE ANDARE IN BICI? PROVA LA PISTA CICLABILE PIU' LUNGA D'EUROPA!

520 Km lungo il fiume Inn, un'esperienza paesaggistica, culturale e gastronomica

Condividi su:

vorreste attraversare ampie vallate, boschi, città olimpiche, castelli e pittoreschi paesini incastonati nella natura? La più lunga pista ciclabile d'Europa, che si snoda lungo il fiume Inn è certamente la soluzione che fa per voi: da Martina, al confine svizzero, si attraversa il Tirolo austriaco fino a Kufstein in cinque tappe adatte alle diverse abilità. Eccole, scegliete la più adatta alla vostra vacanza!
Martina - Landeck
I 190 chilometri tirolesi, da Martina a Erl, sono ideali per i ciclisti dilettanti e per le famiglie. Dopo alcune piccole salite iniziali, si percorrono le pianeggianti rive del fiume, attraversando il variegato paesaggio alpino. Questo tratto percorre zone in parte ancora poco battute, attraversando antiche cittadine e mercati.  La vivace città distrettuale di Landeck merita certamente una visita, se non altro per le rovine di Schorfenstein.
Landeck - Telfs
Lungo questo percorso, da Zams (ai piedi del massiccio del Venet) è possibile raggiungere senza troppe deviazioni la gola mistica del Tirolo,  “Zammer Lochputz”. Sempre lungo la strada, costeggiando il fiume verso valle, si incontra Imst, il cui nome, letteralmente, significa “fonte rigogliosa”, con la sua  romantica e selvatica gola del Rosengarten e le sue 18 fontane storiche. Sosta obbligatoria a Stams, dove si trova uno dei monasteri più famosi dell’Austria. Il complesso originario di questo monastero cistercense ospita oggi l’internato del collegio dello sci di Stams, in cui vengono preparati i giovani talenti degli sport invernali alpini e nordici. Punto d'arrivo Telfs, nel cuore delle Alpi nord-tirolesi. Terza località del Tirolo per estensione, è uno dei luoghi più belli della regione, grazie alla sua posizione soleggiata.
Telfs - Innsbruck
Partendo da Telfs, la pista si snoda lungo la riva del fiume in un percorso pianeggiante, superando piccole località verso Zirl e poi,costeggiando direttamente il fiume verso Innsbruck. Su un altopiano boschivo presso Telfs e Mösern impossibile non notare la Campana della Pace, una campana all’aperto di ben 12 tonnellate che ogni giorno alle 17.00 ricrea con i suoi rintocchi un’atmosfera musicale del tutto speciale. 14 km più ad est si trova l’unica località vinicola del Tirolo: Zirl. La famosa parete di San Martino si getta a strapiombo da Zirl creando il confine del fondovalle di Innsbruck.,  famosa per i suoi beni artistici e i suoi monumenti come il Tettuccio d’oro, le statue bronzee della Chiesa della corte, il Castello di Ambras, il nuovo trampolino olimpico del Bergisel e la nuova funicolare della Hungerburgbahn.
Innsbruck - Strass i. Zillertal
Dopo Innsbruck, la ciclopista si snoda sulla parte sinistra della riva dell’Inn, seguendone il corso, e presso Hall un ponticello permette di attraversare l’Inn e di proseguire nelle vicinanze della riva verso Volders. Il percorso, poi, si snoda attraverso campi coltivati e le località di Wattens e Schwaz, sempre lungo percorsi ciclabili segnalati o strade secondarie poco trafficate. Da Schwaz a Strass il percorso costeggia sempre la riva dell’Inn su un fondo piano e asfaltato. Abbandonando lo straordinario paesaggio di Innsbruck si arriva a Hall in Tirol, località dal passato illustre, grazie all’attività di estrazione del sale, e sede dell’antica zecca del principato. Si procede verso Wattens dove si trovano i Mondi di Cristallo Swarovski. Ogni anno centinaia di migliaia di turisti visitano le Sale delle Meraviglie create nel 1995 dall’artista multimediale viennese André Heller. La città dell’argento di Schwaz deve il suo fascino medievale ai numerosi e magnifici edifici conservati con cura, che testimoniano il prestigioso passato caratterizzato dall’attività di estrazione dell’argento. Alla stazione di Jenbach confluiscono treni con tre diversi scartamenti.
Strass i. Z. - Kufstein/Erl
Lungo questo tratto molti i gioielli da non dimenticare: le rovine della rocca di Kropfsberg a Brixlegg (fortezza del XIII secolo), Kramsach (nota per il Museo delle Case Rurali Tirolesi e per il Museo del Cimitero, con le sue divertenti epigrafi), Rattenberg (la città più piccola dell'Austria, con la sua antica tradizione della lavorazione del vetro)...il tutto per arrivare a Kufstein, che accoglierà il ciclista con la suggestiva vista della fortezza. Il tragitto prosegue fino alla tappa finale, Erl, con una pista piana e asfaltata che rispecchia perfettamente le esigenze delle famiglie.
Forza...prendete la bici ed iniziate ad allenarvi, è troppo bello questo percorso per sceglierne solo un quinto!

Condividi su:

Seguici su Facebook