PLITVICE - QUI VENERE HA TROVATO LE SUE SCARPETTE

Croazia - Parco nazionale dei Laghi di Plitvice

| di Cristina Donati
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Per chi cerca una vacanza perfetta a contatto con la natura, una meta ideale è il Parco nazionale dei Laghi di Plitvice, un'area di 29.685 ettari, ricca di meraviglie naturali, di flora e fauna, e di paesaggi mozzafiato attraverso i 16 laghi, che si trovano in successione e sono collegati fra loro da cascate. Distante 140 km da Zagabria, 219 da Spalato, 170 da Fiume, è così suggestivo da far parte  della lista dei Patrimoni dell'umanità dell'Unesco.
Un ruolo importante in questa struttura concatenata di laghi è svolto dal serbatoio che fornisce e distribuisce l'acqua: molto permeabile, caratterizzato da numerose formazioni carsiche del sottosuolo e della superficie. La particolarità sta nel fatto che dopo aver camminato nel sottosuolo per un tratto, l'acqua incontra un ostacolo, un'area di roccia impermeabile, che la costringe ad emergere in superficie formando i numerosi ruscelli, che a loro volta alimentano i laghi.
Un vero paradiso terrestre famoso per flora e fauna: 22  le specie di piante protette dalla Legge sulla tutela della natura della Repubblica di Croazia, tra cui la Scarpetta di Venere, l’orchidea più bella d'Europa, e diverse piante carnivore. Qui dimorano 157 specie di uccelli, 50 specie di mammiferi tra cui ghiri, toporagni, topi campagnoli comuni, ricci, martore, faine, cinghiali, 20 tipi di pipistrelli, oltre 300 specie di farfalle e altri animali, fra i quali l'orso bruno, il lupo, la lince ed il capriolo.
Non tutte le aree sono accessibili ai visitatori, ma ci sono tanti chilometri di percorsi verdi e di ponticelli di legno a disposizione, adatti all'esplorazione e alle passeggiate in mezzo alla natura.  Per le visite, oltre alle passeggiate organizzate, ci sono i trenini panoramici con i quali è possibile raggiungere alcuni punti remoti del Parco e godere dei bellissimi panorami dei laghi dalle apposite vedute. Oltre ai trenini, vi sono anche i traghetti che navigano per il lago più grande (Lago di Kozjak) collegando così i Laghi Inferiori con i Laghi Superiori.

Cristina Donati

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK