Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Hamilton sublime, Red Bull sottotono. Le pagelle di Melbourne

Vittoria senza storia per il britannico davanti a Rosberg e all'ottimo Vettel

Condividi su:

Il mondiale 2015 ricomincia con la vittoria dell’edizione numero 31 del Gran Premio d’Australia del campione del mondo della Mercedes. Niente di nuovo quindi in vetta, solito dominio delle frecce d’argento su un circuito che aveva visto in passato spesso gare divertenti e sorprendenti. Ieri non è accaduto nulla di tutto questo, poco spettacolo e la miseria di sole quindici monoposto sulla griglia di partenza per motivi vari. Bottas out per problemi alla schiena, per Magnussen motore esploso nel giro di schieramento e per Kvyat cedimento del cambio.

Ci sono comunque delle note positive: una buona Ferrari che soprattutto con Vettel ha confermato ciò che di buono aveva fatto nei test, peccato solo per l’errore della sostituzione della gomma posteriore nel pit stop che ha rovinato il quinto posto di Raikkonen e una sorprendente Sauber (quinto Nasr e ottavo Ericsson). Bene Massa (quarto) e il debuttante Sainz (nono, partito ottavo) sulla Toro Rosso. Rimandate le Red Bull, con una power unit Renault che comincia a destare qualche preoccupazione, e la McLaren… che ha usato Melbourne come un test pre mondiale.

 

HAMILTON 9,5: inizia in modo impeccabile il mondiale, quarta pole e secondo trionfo in Australia. Weekend facile e in scioltezza per il britannico, che dopo il mondiale vinto l’anno scorso, sembra aver trovato la giusta sicurezza e costanza su una monoposto da urlo. Vittoria numero 34 e pole numero 39 in F1. Very good Lewis!

ROSBERG 8,5: cosa puoi dire a Nico? L’unica speranza è che non diventi l’eterno secondo… Il vincitore della scorsa edizione del GP d’Australia è però arrivato a un soffio da Lewis (un secondo e mezzo di distacco) e la sua tenacia, che ha ben mostrato nello scorso mondiale, non farà dormire sonni tranquilli al compagno di squadra.

VETTEL 8+: ottimo esordio per Sebastian in Ferrari! 34 secondi dalla mostruosa Mercedes di Hamilton e una sensazione di aver trovato un pilota “tipicamente tedesco” in stile Schumacher… Certo è prestissimo per dirlo, ma anche il sorriso e il “Forza Ferrari” di Seb a fine gara danno fiducia a un ambiente caduto in un forte pessimismo dopo l’annus horribilis 2014. Sehr gut Seb!

SAUBER 7,5: è bastata una sola gara per dimenticare il tragico 2014 senza punti per la scuderia elvetica con la nuova livrea più frizzante giallo blu. Quattordici punti meritati e conquistati dall’ottimo esordio del brasiliano Nasr (quinto) e da Ericsson (ottavo) che dopo il campionato anonimo in Caterham sfrutterà al meglio questo 2015. Bravi entrambi, perché divertono con vari sorpassi.

FORCE INDIA 6+: come Lotus e Sauber non è in un buon momento economico, ma la scuderia anglo indiana, che ha due piloti di valore, vuole confermare l’ottimo 2014. Male in prova (settima e ottava fila), meglio in gara con il settimo posto di Hulkenberg e il decimo di Perez.

RED BULL 5,5: debutto anonimo e irto di dubbi per la scuderia anglo austriaca. Male in prova (settimo Ricciardo e tredicesimo Kvyat) e ancor peggio in gara con il sesto posto dell’australiano e l’assenza sulla griglia di partenza del giovane Kvyat per problemi al cambio. Siamo solo al debutto ma la power unit Renault non sembra convincere del tutto.

RAIKKONEN 5+: parte malamente dalla quinta posizione e si ritrova a lottare per l’ottavo posto; recupera ma è costretto al ritiro per un problema alla posteriore sinistra al secondo pit. Kimi è sembrato già un altro pilota in confronto all’anno scorso, anche se nelle prestazioni Sebastian è già avanti.

MCLAREN s.v. … : su un circuito storicamente fortunato con dieci pole e undici trionfi, la scuderia di Woking, motorizzata Honda, ha iniziato il mondiale nel peggior modo possibile. Partenza in ultima fila, grave ritardo nelle prestazioni, motore esploso per Magnussen e un triste undicesimo posto di Button, che qui aveva vinto tre volte. Ci sarà da soffrire e da lavorare parecchio nelle prossime gare in attesa del ritorno di Alonso.

 

Classifica piloti:
Hamilton 25, Rosberg 18, Vettel 15, Massa 12, Nasr 10.

Classifica costruttori:
Mercedes 43, Ferrari 15, Sauber 14, Williams 12, Red Bull 8.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook