Il libro dei sogni - Anonimo

Sempre per te scriverò

| di Mariarosa Bugini
STAMPA

Nel nuovo anno vorrei vedere DAVVERO molti cambiamenti.
Vorrei vedere di nuovo i visi delle persone per intero, vedere un sorriso su quei volti; non la tristezza e la diffidenza negli sguardi sfuggenti. Vorrei che la stretta di mano tornasse ad essere il primo miglior modo di approccio nell'incontro tra le persone.  

Vorrei che si potesse tornare ad usare tutti quei gesti di conforto (abbraccio, carezza, pacca amichevole sulle spalle) che fanno tanto bene nei momenti della sofferenza e che leniscono anche i dolori più grandi.
Vorrei che il bacio tornasse a sancire i rapporti più stretti.
Vorrei che la gente fosse libera di uscire quando vuole, anche solo per andare in campagna o in riva al mare a vedere il cielo stellato o a sentire il rumore del vento.

Vorrei che lo sport, la musica, il teatro, le biblioteche tornassero ad essere la VERA CURA per una società sana nel corpo e nello spirito.
Vorrei vedere le chiese aperte per chi sente di avere bisogno di momenti per l'anima.
Vorrei che le persone si sentissero libere di cercare, di avere dubbi, di esprimersi nel rispetto degli altri, innanzitutto, ma anche nel rispetto di se stessi come persone e come cittadini.  
                              

Buon 2021 a tutti e ai vostri cari 

Mariarosa Bugini

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK