Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

INCONTRO CON IL GRAN MAESTRO DELLA CONFRATERNITA TEMPLARE CAV. EDELLIO D'ANGELO

Rubrica SIAMO TUTTI STRANIERI

Condividi su:

Incontro oggi un personaggio particolare conosciuto in tutto il mondo il Gran Maestro della Confraternita Templare Cav. Edellio D’Angelo.
1.Gran Maestro, può parlarci dei Templari e della Confraternita?
Il Gran Maestro: "Non so se si può esprimere con poche righe ciò che è lo spirito che un Cavaliere Templare porta in seno al proprio animo, ma provo a farlo. Tutti coloro che si avvicinano al nostro Sacro Ordine Templare devono essere buoni e ferventi Cristiani e cittadini onesti ed esemplari, il nostro spirito e il nostro giuramento ci impone di essere servitori dei poveri della Chiesa e dello Stato, mai impugneremo le armi contro di loro".

2.Cosa vuol dire oggi essere un Cavaliere Templare?
Il Gran Maestro: "Lo spirito del cavaliere templare al giorno d’oggi non si discosta molto da quelli che erano i sacri principi della cavalleria cristiana dei tempi delle crociate. Combattere Satana e gli infedeli, non più con le spade ma con la preghiera e l’esempio, facendosi portatori della parola di Gesù, sacrificandoci per dare lustro alla nostra fede Cristiana".

3.Quindi il Cavaliere Templare oggi si dedica sopratutto al volontariato?
Il Gran Maestro: "Proteggere le persone che sono vessate in vario modo aiutandole a portare avanti le lotte a difesa dei loro diritti, assistendoli nelle battaglie quotidiane contro le ingiustizie che purtroppo ogni giorno vengono perpetrate a danni di persone umili, dando loro il nostro sostegno morale e accompagnandoli nel loro percorso di vita, dando conforto con la preghiera e la presenza nei momenti più difficili della vita quando lo sconforto rischia di far perdere la fede in se stessi per questo noi membri di questa Confraternita giuriamo di dedicare ogni nostro sforzo, risorsa ed impegno alla tutela della vita umana perché opera meravigliosa di nostro Signore. Aiuto ai bisognosi, come i poveri Cavalieri Templari, sosteniamo le persone economicamente disagiate, affette da mali incurabili o che rendono la loro vita molto difficoltosa da vivere, il sostegno viene fatto sotto forma di pagamenti di generi alimentari o elementi di prima necessità, sostegno nel dare loro il minimo indispensabile per non perdere la propria dignità di esseri umani e cercare di vivere una vita degna di essere vissuta. Sostegno a popolazioni che hanno subito gradi disagi a causa di calamità naturali, terremoti alluvioni, catastrofi naturali che purtroppo spesso colpiscono il nostro territorio. Sostegno alla scuola perché prepara i nostri giovani ad un futuro migliore".

4.Da dove attingete i fondi per sostenere la Confraternita?
Il Gran Maestro: "Tutto ciò viene realizzato con l’impegno di tutti nel finanziare la confraternita e nel partecipare alle varie iniziative che si mettono in campo, fiere, marcati, lotterie, raccolte fondi e tutto quanto possa aiutare a dare sostegno alle nostre iniziative nelle quali nulla viene speso per la gestione, ogni Cavaliere si impegna a fare quanto necessario con risorse proprie impegnando il proprio tempo".

5.So che internazionalmente siete molto conosciuti e apprezzati, è vero?
Il Gran Maestro: "Molti sono i riconoscimenti che ci sono stati conferiti sia a livello nazionale che internazionale che ci danno la forza di andare aventi, e per cercare sempre nuovi degni cittadini che vogliono intraprendere il nostro cammino che da prima a noi stessi una grande soddisfazione".

6.La ringrazio della sua disponibilità
Il Gran Maestro:"Spero che questa possa essere definita una breve presentazione ma per ogni vostro dubbio o chiarimento sia io che i miei fratelli siamo sempre a vostra disposizione ci potete trovare sul sito www.confraternitatempli.it
Un Triplo Fraterno Abbraccio"

Condividi su:

Seguici su Facebook