Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Montesarchio: Città d'Arte, cultura, tradizione a portata di ...turista!

"Campi solari a Montesarchio e Tocco Caudio: aperte le iscrizioni"

Condividi su:

Montesarhio(BN) Campania

Il nome attuale del comune ha avuto origine nel Medioevo da Mons Arculi o Mons Herculissuccessivamente mutato in "Montesarculo". La zona di Montesarchio, abitata sin dal neolitico, è identificata con la città sannita di Caudium, distrutta dopo la disfatta della lega sannitica nel IV secolo a.C.

Numerose testimonianze archeologiche risalgono all'epoca romana come gli scavi di Caudium, le terme e l'acquedotto romano e le antiche emergenze di località "Masseria Foglia". Sotto la dominazione dei longobardi nacque l'agglomerato urbano chiamato "Latovetere", tipicamente medievale, con le case addossate al castello e alla torre. In epoca normanna, grazie all'incremento demografico, nacque invece il quartiere "Latonuovo".

Montesarchio fu possesso feudale dei Della Leonessa o de Lagonissa dal 1278 al 1480, dei Carafa dal 1480 sino al 1528 quando passò aiD'Avalos che la tennero sino alla fine della feudalità nel 1806 [6]. terremoto del 5 giugno 1688 provocò ingenti danni al comune. 1861 fa parte della provincia di Benevento. Castello Già adibito a carcere, è oggi sede del Museo archeologico nazionale del Sannio Caudino. Architetture religiose Abbazia di San Nicola Sita nel centro storico, è stata edificata fra il XII e il XIII secolo anche se nel corso dei secoli è stata più volte rimaneggiata. La facciata, in stile romanico, è sovrastata da una nicchia un tempo affrescata. L'interno è a due navate e conserva diversi resti della struttura originaria romanica come l'arco che precede il presbiterio. Vi si può ammirare un pregevole altare maggiore in marmi policromi sovrastato da un grande dipinto di pregevole fattura. Chiesa e Convento di Santa Maria delle Grazie Il complesso venne edificato dai padri francescani nel XV secolo. La chiesa possiede una navata con una sola cappella laterale dedicata alla Immacolata Concezione. Al suo interno è conservata una scultura lignea della Madonna realizzata dallo scultore napoletano Carmine Lantriceni (1760). Sul chiostro, voluto dal conte Carlo Carafa nel XV secolo, si affaccia il campanile realizzato in epoca posteriore.

Chiesa e Convento di San Francesco .

L'ingresso al municipio, ex convento di San Francesco. Il complesso è stato costruito nel 1339 ma l'aspetto attuale risale al XVIII secolo. La chiesa, di stile vanvitelliano, ha una facciata con tre ingressi (il centrale possiede una bella porta in legno intarsiata con scene di vita di San Francesco). L'interno è a tre navate ed ha pregevoli altari e dipinti barocchi. Di notevole interesse è l'organo a canne e il pulpito in legno. Il convento è attualmente sede comunale. Chiesa della Purità,San Pio e S.Leone Nata come cappella privata dei D'Avalos, conserva ancora il passaggio che conduceva al palazzo nobiliare. Di notevole interesse è il presbiterio con il coro, ricco di decorazioni, il baldacchino centrale in marmo e l'altare maggiore, costituito da motivi geometrici e floreali. Chiesa di S.Giovanni Battista o dell'Annunziata chiesa del XVII secolo.

 

 Il 27 maggio scorso la città di Montesarchio ha conferito la cittadinanza onoraria al Mons. Rino Fisichella, braccio destro di Papa Francesco.  Il patrono della città è San Nicola di Bari

Attività.

Campi solari a Montesarchio e Tocco Caudio: aperte le iscrizioni Il campo solare è una struttura estiva di intrattenimento per bambini tra i 6 e i 14 anni. L'operazione, che si qualifica come sperimentale ed è denominata "Una mano in più", ha come obiettivo quello di agevolare le donne lavoratrici in un periodo dell'anno in cui la chiusura delle scuole obbliga a riorganizzare la cura e gestione dei figli. L'iniziativa è rivolta ai 18 comuni dell'Ambito B3 (Airola, Arpaioa, Arpaise, Bonea, Bucciano, Campoli MT, Castelpoto, Cautano, Foglianise, Forchia, Moiano, Montesarchio, Pannarano, Paolisi, Ponte, Tocco Caudio, Torrecuso, Vitulano). La disponibilità è di 120 posti, distribuiti in due campi: a Montesarchio (90 posti) e Tocco Caudio (30 posti). Le domande di partecipazione dovranno essere presentate al Comune di Montesarchio entro le ore 14:00 del 25 giugno 2014.

http://www.comune.montesarchio.bn.it/

 

Ringraziamo Marcello Bove per aver segnalato con veemenza la città di Montesarchio dato che gli sta sul cuore particolarmente e che da oggi anche noi seguìremo con l'attenzione dovuta!

Su Stelle di Giorno, visiteremo l'Italia, culla d'Europa per Arte, tradizione, cultura e ... arti culinarie!

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook