Kara… Un “Viaggio” attraverso l’Amore di una Principessa!

Giorgio Giurdanella: Lunedì 4 agosto alle ore 18.00 HALGODURIA CLUB S.Marina SALINA (Sicilia)

| di Concita Occhipinti
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

“Nessun "drago", nessun "anello", nessun "mostro"...solo amore, l'amore quale filo conduttore...quale speranza, "richiesta", pretesa, dall'Autore.

Ricordate il libro Un Uomo di Oriana Fallaci il suo: "s'agapò tora ke tha s'agapò pantote"? Non era altro che " ti amo ora e ti amerò sempre"...!

Sembrerebbe proprio la premessa di un amore durevole...Leggendo il Viaggio di Giurdanella mi è sembrato di ritornare indietro col tempo, quando la Fallaci rapiva la mia mente, perché di questo si tratta, lo scrittore "rapisce" il lettore e lo intrappola nel suo racconto...  (Articolo presentazione libro in archivio)

”Kara… è di te che vorrei parlare oggi, custode silenziosa e generosa di vita…

Un amore che solo Dio è riuscito a fermare…

un amore scivolato tra le mani come fosse un calice amaro…

Un Amore nascosto dietro ai tuoi capelli…come quando si cerca il domani e si trova un’Assenza

Nessuna bugia, solo la tua inerme voce a bloccare la sua quando ti chiedeva di rimanere…

Di te conosce tutto, nessun segreto vi separa... tu hai la tua vita, lui ha la sua vita…

Quanto pagherebbe Giorgio per averti addosso!

Le sue uniche compagne invece sono le lacrime…forse ancora oggi…al tuo ricordo.

Ti porterebbe in braccio, ti griderebbe amore, se ti avesse qui rifarebbe tutto, soprattutto viverti!

Kara… è di te che vorrei parlare oggi, custode silenziosa e generosa di vita…

Questo “Viaggio” verso il tuo “Essere” Kara…Giorgio l’ha percorso con l’entusiasmo di un bambino, partito per migliorare la lingua inglese ed acquisirne padronanza…l’ha invece “segnato”, un’esperienza quella dell’incontro con Te, con il “mistero” quello che tenevi in seno,

come fosse stato frutto di un peccato, ma che si è rivelato “rassegnazione” ma anche generosità!

L’Irlanda.

Un Amore.

Una Donna.

Un Addio… Un viaggio interiore che Giorgio ancora oggi ripercorre e traccia con un “dito” come a volerlo rivivere…

L’ora della separazione. Anche l’orologio quel giorno si ribellò…eppure esistono scelte che possiedono un che di superiore…di forza…di  capacità…

Sembravate persi entrambi in un anello di fumo…Eppure Kara…Giorgio continua ad amare, a sperare, a crescere…pur nel tuo ricordo mai svanito, perché tu possa rimanere preziosa nella sua mente…

Un giorno, una notte, un segreto… Giorgio non ha esitato un attimo, ti ha amata, t’avrebbe scelto per la vita…

Anche tu, Kara, avresti scelto lui per la vita. Ma…l’Irlanda ha giocato con i vostri sentimenti donandovi la sublime certezza di quella notte…riservandovi una sorpresa amara…il distacco, l’abbandono, l’addio!

L'autore Giorgio Giurdanella si presenta ai lettori con la verginità di chi si appresta a donare se stesso tra le righe dell'anima.

Un racconto privo di parole elaborate o volutamente cercate, una biografia gratuita, quasi fosse un dialogo a tu per tu.

Giorgio e Kara rimarranno "insieme"...almeno tra le pagine di questo libro!

"Avvolti dall'incantevole scenario dell'isola di Salina un'occasione unica per lasciarsi avvolgere dai passi de Il viaggio - L'incanto della piccola principessa" di Giorgio Giurdanella Vi aspetto alla prossima presentazione del mio libro...a Mare Festival Salina alla presenza della bellissima madrina dell'evento, Maria Grazia Cucinotta presso il Club esclusivo “Halgoduria”. Relatori: Prof. Gaetano Bonetta (preside Università G. D'Annunzio Chieti – Pescara) e Gianna Bozzali giornalista; Modera: Massimiliano Cavaleri direttore artistico Mare Festival Salina"

Concita Occhipinti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK