Federica Di Martino: La vincitrice del Premio Flaiano riprenderà Cronaca di un Amore rubato!

Sono un'abruzzese forte e gentile!

| di Concita Occhipinti
STAMPA
printpreview

Chi è Federica Di Martino?

Diplomata presso l' Accademia Nazionale di Arte Drammatica "Silvio d'Amico" nel 1996, lavora da subito con grandi registi: la sua prima scrittura è con Luca Ronconi cui seguono Giuseppe Patroni Griffi e Luca Barbareschi.

Per un paio di anni lavora intensamente in televisione come protagonista della serie Ricominciare (regia Vincenzo Verdecchi) girata dal 1999 al 2001.In teatro è Ada con Massimo Dapporto ne La coscienza di Zeno diretta da P. Maccarinelli, è la donna futurista in Donne Velocità Pericolo di Edoardo Sylos Labini con la regia di Franceso Sala, è Andromaca in Ultimi Passi per la salvezza dell'Epiro di G.Manfridi con la regia di P.Sepe, è Elena nelle Troiane di Euripide con la regia di Federico Magnano S. Lio.

Nel 2006 vince il premio ETI gli Olimpici del Teatro come "migliore attrice emergente" per La Forma delle Cose di Neil Labute regia di Marcello Cotugno. Due sono gli Shakespeare che interpreta con la regia di Gabriele Lavia:

Misura per Misura (2007-08) e Molto Rumore per Nulla (2009-10)Per due volte è Desdemona, la prima in Cassio Governa a Cipro di G.Manganelli regia A.Marfella (2007) poi in Otello di W.Shakespeare con la regia di R. Guicciardini (2009)Nell'estate del 2010 è anche al festival di Borgio Verezzi al fianco di Paolo Bonacelli nello spettacolo L'Uomo Prudente di C.Goldoni con la regia di F. Però.

Nella stagione 2010-11 è Marianna nella produzione del Teatro Stabile d'Abruzzo Scene da un Matrimonio di I. Bergman con la regia di A. D'Alatri. Nell'estate 2011 è a Siracusa con Le Nuvole di Aristofane regia A. Maggi.

Nel 2012 è candidata al Golden Graal come "migliore attrice protagonista" per MoltoRumore per Nulla. Nell'estate 2012 con Eros Pagni è al Napoli Teatro Festival con una produzione del Teatro Stabile d'Abruzzo Igiene dell'Assassino di Amelie Nothomb.

Nella stagione 2012-13 con Daniele Pecci è protagonista di Kramer contro Kramer nell'adattamento teatrale di Avery Corman. Nel 2013 vince il Premio Flaiano come "migliore interprete della stagione.

L'Intervista.

Quando ti sei accostata per la prima volta al campo artistico?

Ho iniziato a fare teatro amatoriale a Ortona a Mare,il paese in cui sono nata all età di sedici anni,dopo la maturità ho tentato l ammissione all Accademia Di Arte Drammatica Silvio D Amico a Roma.. Una selezione durissima: mi hanno presa. Da li è' cominciato tutto.

Cosa ti spinge a continuare?

Quello che mi spinge a continuare a fare questo lavoro è  l' amore e il rispetto che nutro per il mestiere che faccio.

Chi ringrazieresti per il successo ottenuto?

Per tutto ciò che ho ottenuto e che sono ringrazio mia madre e mio padre che mi hanno sempre sostenuta e mi hanno insegnato i fondamentali della vita.

Un aneddoto che mentalmente non ti lascia...

Non posso dimenticare quando a Taormina di fronte a 2.000 spettatori ho dovuto sostituire la protagonista di Sei Personaggi in cerca d Autore di Pirandello con solo un giorno e mezzo di prove. Avevo 23 anni e una paura nera.

Parlaci del tuo ultimo progetto..l

A novembre riprenderò il mio monologo Cronaca di un Amore Rubato,tratto da un racconto di Dacia Maraini, a febbraio sarò al Piccolo Teatro di Milano in Divine Parole un testo di Ramon di Valle Inclan con la regia di Damiano Michieletto, un giovane geniale regista.

Per realizzare il tuo sogno con quale regista o autore vorresti lavorare?

Realizzare il mio sogno per me vuol dire avere la capacità di continuare a sognare.. Ho avuto la fortuna di lavorare già con molti registi importanti..mi piacerebbe lavorare con Peter Stain, ma quello che mi auguro per il futuro e' di riuscire a veder realizzati progetti che ho nel cassetto...

Descriviti in tre parole...

Abruzzese: forte e gentile!

Se potessi tornare indietro cosa non rifaresti?

Rifarei tutto!!!!!

Cosa consiglieresti ai giovani che si vogliono accostare al mondo del cinema?

Ai giovani consiglio : studiare studiare studiare e non abbattersi mai.

Un pensiero a...............

Un pensiero a tutti gli attori bravissimi che fanno fatica a lavorare.

Ringraziamo la gentilissima Federica rinnovandole l'appuntamento sempre qui su Stelle di Giorno, per un'altra intervista, un'altra emozione!

Concita Occhipinti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK