Nuovo Cinema Paradiso, 25 anni dopo con il piccolo grande "Totò" di Tornatore!

Ogni giorno è un dono e quindi ringrazio Gesù!

| di Concita Occhipinti
STAMPA
printpreview

Intervista a Salvatore “Totò” Cascio, il "piccolo di Nuovo Cinema Paradiso"!

Nasce a Palazzo Adriano, un piccolo paese dell’entroterra siciliano nella provincia di Palermo, l’8 novembre 1979. Vivace, allegro, amato da tutti, Totò è un bambino sveglio e dalla risposta sempre pronta. Forse anche per questo nel 1988 si troverà perfettamente a suo agio davanti alle cineprese della troupe di Nuovo Cinema Paradiso che, all’età di soli 9 anni, lo seleziona per il cast del film che sarebbe diventato un capolavoro della cinematografia mondiale.

Aver partecipato ad una produzione così importante, a stretto contatto con attori del calibro di Philippe Noiret, Leo Gullotta, Pupella Maggio, Enzo Cannavale e sotto la guida di Giuseppe Tornatore, è sicuramente un’esperienza unica, che formerà ancora di più il carattere del piccolo Totò. Il film è ormai parte della storia del cinema ed è noto a tutti l’enorme successo e la grande quantità di premi che ha ricevuto negli anni.

Il giovane Cascio, nonostante l’età, dimostra però grande maturità nell’affrontare il successo confermato nel 1990 anche dal premio BAFTA, il British Academy of Film and Television Arts - che al momento attuale risulta essere l'unico italiano ad averlo ricevuto insieme a Roberto Benigni, Oscar ricevuto come miglior attore non protagonista, e mantiene uno spirito semplice e genuino che lo accompagnerà sempre nella sua carriera.

Due anni dopo il successo di Nuovo Cinema Paradiso Tornatore lo vuole ancora una volta nel cast di un suo film “Stanno tutti bene”, nel frattempo Totò ha già all’attivo altre due partecipazioni ai film “Diceria dell'untore”, regia di Beppe Cino, e “C'era un castello con 40 cani” di Duccio Tessari. Seguiranno negli anni altri film, collaborazioni con artisti importanti quali Adriano Celentano, Massimo Ranieri, Bud Spencer, Franco Nero, partecipazioni a trasmissioni tv, partecipazioni in produzioni per la tv e fiction e viaggi in giro per il mondo portando sempre con sè un po’ di quel genuino calore tipico della sua terra siciliana.

Per Totò Cascio la sicilianità è sempre stata, infatti, una qualità distintiva, un valore da condividere, da esportare ovunque, un modo solare di affrontare la vita. La spontaneità del Totò del grande schermo oggi è viva più che mai, e a quanti hanno il piacere di conoscerlo è subito evidente.

Oggi il piccolo Cascio è cresciuto, continua ad avere contatti con il mondo dello spettacolo ed è anche un imprenditore che mette sempre tanta passione in ciò che fa e che ha saputo capitalizzare il successo e la notorietà con serenità, senza montarsi mai la testa. I nuovi progetti non mancano mai, dal ristorante di cucina tipica siciliana al B&B, ideale per chi ama soggiornare in un ambiente accogliente e genuino, o alla nuova linea Sicily and food di prodotti alimentari siciliani selezionati. Continua a viaggiare sempre e conoscere gente nuova con l’umiltà e con quella voglia di scoprire il mondo e di stupirsi che non lo ha mai abbandonato.

L'Intervista in esclusiva per Sestodailynews!

Quando ti sei accostato per la prima volta al campo artistico?

La prima volta è stato per il film Nuovo Cinema Paradiso...tutto iniziò per caso.

Cosa ti spinge a continuare questo percorso?

Penso che i sogni sono quelli che ci fanno adare avanti e crederci sempre.

Ricordi il tuo primo giocattolo?

Il pallone è stato il mio primo gioco pazzo di calcio ,tifo per la Roma!

La prima parola che dici appena sveglio...

Ringrazio il Padre Eterno sono molto credente...si, dico grazie Gesù

Chi vorresti ringraziare per il successo ottenuto?

Ringrazierò per tutta la vita Tornatore che ha creduto in me.

Cosa non rifaresti se potessi tornare indietro?

Non lo so cosa non rifarei, forse sono troppo istintivo, dovrei essere un po' più riflessivo...

Mamma e papà hanno influito sulle tue scelte da adulto?

No i miei gentori non hanno influito, ragiono con la mia testa...sono cocciuto.

Qual è la tua città d'origine e cosa ricordi di lei?

Io sono nato a Palazzo Adriano piccolo paese in provincia di Palermo set del film nuovo cinema splendido paese,una meraviglia...sempre nel mio cuore non lo so se è un progetto...è un sogno quello un giorno di poter lavorare con Fiorello...in tv o in radio mi piacerebbe tantissimo...

Un pensiero a................

A tutti coloro che mi scrivono con tanta stima e affetto...il popolo ,la gente li ringrazio con tutto il cuore,grazie

 

Concita Occhipinti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK