Alessandro Serra: Sono il Bomber della Nazionale Comici!!!

Colorado: “Chatouillement”, grazie alle domande deficienti!

| di Concita Occhipinti
STAMPA
printpreview

Alessandro Serra, nasce a Roma il 17 Novembre una quarantina di anni fa (Più o Meno).

Frequenta la scuola teatrale “Metamorfosis” e i laboratori teatrali “Treno a vapore” e “La stazione di San Pietro”di C. Boccaccini.

Attore Comico e Cabarettista, nel suo spettacolo che porta in tutti i teatri e locali di Cabaret tratta argomenti quotidiani entrando polemicamente sul sociale. In realtà lo spettacolo cambia a secondo del pubblico, che viene sempre coinvolto:

Serra, infatti, non arriva in scena con un testo già pronto. Contando sulla sua spontaneità sceglie di volta in volta i temi da trattare.

Non mancano mai, però, riferimenti all’infanzia, alla scuola, al rapporto con le donne, al mondo della televisione, alle vacanze e soprattutto al traffico. Mode, vizi e virtù dell’italiano medio vengono così smascherati in un’atmosfera ironica e goliardica.

Ha raggiunto la consacrazione a Zelig Arcimboldi 2012 su canale 5, con il tormentone delle domande deficienti.

Protagonista nell’ultime edizioni di Colorado su Italia uno.  

L'Intervista ad Alessandro per noi di Sestodailynews

Quando ti sei accostato per la prima volta al mondo artistico?

Ufficialmente nel 1996... quando ero animatore in un villaggio turistico in Puglia... ma probabilmente, ero predestinato sin da piccolo...

Cosa ti spinge a continuare questo percorso?

Bhè dopo 18 anni, mi dovrei fermare proprio ora??? :) Ma la verità è che mi sento un missionario... mi dà soddisfazione far ridere le persone, e mi si rigonfia il petto, quando vengono a salutarti finito lo show. Ringraziandoti per avergli fatto passare una bellissima serata... ma io ringrazio e ringrazierò sempre loro...

Il tuo primo giocattolo da bambino, qual è stato e quale pensiero ti viene in mente ricordandolo?

Il mio primo primo...al momento non lo ricordo.... però ricordo sicuramente un pallone. E mi viene in mente, che amo ancora questo gioco... Sono tifosissimo della Roma. E Grazie al mio 'mestiere' spesso gioco a calcio con qualche giocatore. Facciamo partite negli stadi, tutto per beneficienza. Bhè che dire, spesso mi sento un calciatore vero. Pullman, divise, spogliatoi stadio... Ah io sono Il Bomber della Nazionale Comici...

La prima parola che dici "a voce alta" appena sveglio.

Come caz... se spegne stà sveja....

Ringrazieresti qualcuno per il successo ottenuto?

Sì la mia testardaggine... o meglio La 'tigna'... e ringrazio la mia famiglia che mi ha appoggiato...

Cosa non rifaresti "mai" se potessi tornare indietro?

Mah... in campo lavorativo, rifarei tutto quello che ho fatto... magari in qualche altro campo....

Mamma e papà, quanto hanno influito sulle tue scelte da adulto?

Bhè come ho detto prima, mi hanno appoggiato e non boicottato, e poi li ringrazio per avermi fatto con un carattere testardo :)

La tua città d'origine qual è e cosa ricordi di lei?

Sono Nato a Roma, città dove vivo e che amo. Una città unica. Più che ricordi, la vivo tutti i giorni, anche con le difficoltà che la contradistinguono: traffico etc.etc.

Un pensiero a........................

Tutte quelle persone che, non ridono o ridono poco ed hanno un aria sempre incazzata. Posso capire i problemi e le difficoltà. Ma con un sorriso forse si migliora. La vita sono come le foto, quando sorridi vengono più belle....

Il tuo ultimo progetto

Sono pieno di progetti... speriamo che qualcuno si concretizzi. Bhè io sono testardo... :D

Chi vorresti ringraziare per il successo ottenuto?

Come detto in precedenza la mia testardaggine e soprattutto il pubblico...

Diamo appuntamento ad Alessandro sempre qui su Stelle di Giorno, per un'altra intervista, un'altra emozione

Concita Occhipinti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK