Antonella Salvucci: "The Sin Face, un thriller per Antonella Salvucci!"

Il mio primo giocattolo? Un piccolo aeroplano...pronta a mettere le ali!

| di Concita Occhipinti
STAMPA
printpreview

Antonella Salvucci, attrice italiana che possiede tutto il carisma, la versatilita’ e la passione della sua terra d’origine : l’Italia. Ha iniziato la sua carriera artistica come fotomodella internazionale, ma presto, ha capito di avere l’arte e l’anima di un’attrice e, corredando i suoi studi di recitazione a Los Angeles , sta diventando una delle migliori giovani attrici della sua generazione, lavorando con registi italiani come : Pupi Avati, Lamberto Bava, ben noto nel genere horror e figlio del mitico Mario Bava, Aurelio Grimaldi, interpretando il ruolo da protagonista nel suo film :

”L’Educazione Sentimentale di Eugenie”, ispirato al romanzo di De Sade, Paolo Sorrentino nel film “L’Amico di Famiglia” presentato in concorso al Festival Di Cannes. Il suo curriculum comprende: film drammatici, commedie, thriller girati in lingua inglese( “Red riding Hood” ,” The night of the sinner”),serie televisive ( Il Maresciallo Rocca, Un medico in famiglia, carabinieri, il bello delle donne) e musical , in teatro è stata , al Sistina in Roma, l’eroina d’azione Lara Croft, ballando e cantando sul palcoscenico. Antonella è anche giornalista e conduttrice televisiva, dal 2002 conduce “Ciak si Gira” testata giornalistica in video con interviste ai piu’ grandi registi ed attori internazionali, su RAI 2 ha condotto “New Stars Notte”, nuovo format dedicato ai nuovi talenti, oltre ai più importanti premi internazionali di cinema e letteratura come per esempio Il Premio Flaiano. Il suo ultimo film uscito nelle sale a fine aprile e’:

Midway, tra la vita e la morte” regia di John Real, gia’e'annunciato un sequel sempre sul tema del paranormale e dei fenomeni EVP, dove Antonella sarà protagonista “Midway, la possessione” . Questa estate 2013 la vede sul set del film ” Un’estate da Leoni” regia di Enzo Basile, commedia ritmata e frizzante , scritta da Mirko Alivernini che ne è anche produttore con la sua Mainproduction ,Un ruolo scritto appositamente per lei e che rompe gli schemi con i consueti personaggi patinati, da diva o da nobildonna interpretati da Antonella per avvicinarsi più alla quotidianità dei tempi attuali in un personaggio carico di carisma e di personalità ,una sorta di paladina delle donne stufe degli atteggiamenti viziati e statici dei propri partners.

Non manca una originale incursione nel cinema western per Antonella trasformata in una moderna cow girl nel film ” Se il mondo intorno crepa” destinato ai film Fest internazionali e diretto da Stefano Jacurti ed Emiliano Ferrera. A settembre girerà anche una puntata della fortunata serie Rai ” il Restauratore” nel ruolo che le e’sempre ben gradito quello di Viola, una elegante conduttrice tv .

 

L'intervista

Quando ti sei accostata per la prima volta al mondo artistico?

Ho iniziato giovanissima verso i 14/15 anni come fotomodella , questo mi ha permesso di viaggiare ed iniziare ad esprimere parte del mio mondo interiore , ma non mi sentivo pienamente soddisfatta fino a quando non ho potuto mettermi alla prova come conduttrice e attrice, una dimensione per me più completa e stimolante che non si finisce mai di conoscere ed esplorare

Cosa ti spinge a continuare questo percorso?

È difficile dare una risposta chiara, e' una voce interiore che si sente come se si fosse chiamati ad una missione, non è pura vanità , rivalsa o esibizionismo come si potrebbe erroneamente semplificare. Secondo me è un dono che sentì di avere ed avvertì la necessità e responsabilità di poterlo condividere con gli altri

Il tuo primo giocattolo da bambina, qual è stato e quale pensiero ti viene in mente ricordandolo?

Era un piccolo aeroplano ed io già mi proiettavo all' interno di esso alla conquista di terre nuove , inesplorate . Da buon sagittario,già dalla tenera età , la mia voglia di viaggiare ed uscire dalla quotidianità metteva le ali.

La prima parola che dici "a voce alta" appena sveglia.

" Hello World" perché ogni singolo giorno ci affacciamo ad una realtà nuova e sono impaziente e felice di capire che piega prenderà la giornata Poi cominciò a fare stretching , due spaccate e canto per darmi la carica

Ringrazieresti qualcuno per il successo ottenuto?

Per me il successo intanto è avere delle persone vicino che ti trattano con estrema considerazione senza lasciarti cadere o abbattere e che ti restano accanto nelle fasi di salita e discesa tipiche del settore, che dimostrano di essere affettuose e affidabili a prescindere se tu sia un perdente o un vincitore. Per quanto riguarda la mia carriera ho coronato tanti bei sogni artistici ed ho ottenuto belle soddisfazioni ma il meglio deve ancora arrivare, quello a cui aspiro e'ottenere un bel successo popolare perché mi piace essere in contatto con le persone , dell'ambiente e non, per uno scambio di idee e di energie.

Cosa non rifaresti "mai" se potessi tornare indietro?

Al momento non sento di rinnegare niente , anche le cose che possono sembrare inutili o da evitare poi ti fanno capire che hanno una valenza più in la' nel corso di vita e si allineano alla tua personalità per rendere quei chiaroscuri che sanno rendere profonda ed interessante ogni persona.

Mamma e papà, quanto hanno influito sulle tue scelte da adulta?

Ho la fortuna di avere due genitori presenti ma molto discreti che non si sono mai imposti sulle mie scelte ma lasciandomi grande libertà mi hanno responsabilizzato e resa più sicura così sono io più motivata a coinvolgerli. Sono molto uniti come coppia ed hanno fatto enormi sacrifici per crescere tre figli e farci studiare al meglio, Mi hanno insegnato molto a livello umano rispettando i veri valori e le tradizioni ed è questo che mi portò con me in giro per il mondo perché se hai delle radici forti non ti perdi mai.

La tua città d'origine qual è e cosa ricordi di lei?

Sono nata sul mare a Civitavecchia, a pochi chilometri da Roma. Ricordo che a volte mi rifugiavo nelle caratteristiche insenature della costa o le passeggiate sul bagnasciuga per trarre ispirazioni dallo spettacolo della natura e prendere esempio dalle onde che s'infrangono sugli scogli e trovano sempre la forza di riprovarci

Un pensiero a ...

Ad un amico carissimo, un grande attore purtroppo scomparso ( John Phillip Law) un faro artistico che mi ha spinta ad andare a studiare recitazione a Los angeles ed a costruire un percorso più internazionale.

Il tuo ultimo progetto

Per il cinema un thriller da girare in inglese dal titolo " The Sin Face" poi Ho appena accettato un ruolo divertente in teatro in una commedia che mette in luce tutti i retroscena dell'ambiente televisivo in scena a gennaio 2015

Ringraziamo Antonella e le diamo appuntamento sempre qui, su Stelle di Giorno, per un'altra intervista, un'altra emozione!!

Concita Occhipinti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK