Frank Bronx Sanna: "Ho sconfitto il cancro...ma non ho più emozioni"

Ai malati dico: "Siate forti, se non c'è mente, non c'è vita".

| di Concita Occhipinti
STAMPA
printpreview

Nasce ad Alghero, ma vive a Milano, il nostro amico Francesco, conosciuto come Frank Bronx,  è un vigilante rimasto per mesi in cura all'Istituto Nazionale dei tumori di Milano che ha lottato contro un male incurabile, ma dentro il nostro "leone" sapeva che in fondo ce l'avrebbe fatta sconfiggendo "colui" che lo faceva sentire "vivo" a giorni alterni!

 

In questa intervista Francesco ci racconta di se, del suo rapporto con la chemio, con la malattia, ma soprattutto con i sogni che un giovane uomo possiede alla sua età!

Frank, raccontaci brevemente della tua malattia...

A soli 37 anni, nella vita ho raggiunto traguardi difficili, ma questo che sto per raccontarvi è il più duro e il più Ho un cancro celebrale. Ne venni a conoscenza nel Natale 2013... I primi 6 mesi ebbi alcuni dei sintomi che non mi avrebbero più lasciato...forti cefalee nella parte sx della testa...accompagnati dalla perdita di sangue dal naso e dalla bocca, in tutte le ore. Il forte mal di testa era causato dall'infiammazione del trigemino sx, se non si fosse infiammato sarei morto qualche mese dopo, in quanto non me ne sarei potuto accorgere. . . continua a leggere... http://www.notizienazionali.net/notizie/salute-e-alimentazione/6995/frank-bronx-sanna--ho-sconfitto-il-cancroma-non-ho-piu-emozioni

Concita Occhipinti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK