Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

(Los angeles) Al Santa Monica Art Studios, l'attrice triestina Cristina Parovel

Un grande hangar per artisti e amanti dell’arte in California.

Condividi su:

Prigionieri di un sogno, Paparazzi, Il cielo in una stanza, alcuni dei film di successo dove l'attrice Cristina Parovel ha preso parte dimostrando la sua professionilità e le sue doti artistiche innate.

In questa intervista l'attrice triestina ci svela la sua infanzia, i suoi affetti, i suoi progetti futuri.

-Quando ti sei accostata per la prima volta al campo artistico?-

"Da bambina quando avevo sei anni ho iniziato a studiare danza classica e quando ne avevo 12 c'è stata una piccola esplosione artistica in me. Ho fatto il mio primo spettacolo da protagonista a teatro e ho iniziato a dipingere. Da allora ho continuato a studiare teatro e a seguire la strada avventurosa artistica. Sono molto idealista - a volte purtroppo per la società di oggi non è sempre positivo, ma ne sono contemporaneamente fiera."

-E dunque perchè continui a perseguire questa strada?-

"Ho sempre cercato la purezza nell'arte, nelle relazioni, in me stessa. La spiritualità ha avuto una parte importante nella mia vita.

Sempre a 12 anni ho iniziato anche un profondo percorso spirituale. Sono di Trieste, una citta' dove confluiscono varie culture e religioni e fin da piccola sono stata a contatto con la religione cattolica, ebraica e buddista. Ho avuto la fortuna di essere iniziata molto giovane a fare varie tecniche di meditazione che poi ho portato avanti in vari modi... seguendo un po' il flow (il flusso), la spiritualita' è il mio rifugio quando sto male.

Credo che ognuno di noi abbia una certa responsabilità nel cambiare il mondo, nel dare il buon esempio, dal rispetto del prossimo a quello dell'ambiente. 

Sono sempre tata vicina alla spiritualità e l'ho sempre vissuta con molta purezza (che non è sempre produttiva in questo mondo) ma contemporaneamente non ho mai voluto cambiare questo mio aspetto."

-Cosa ti spinge a continuare questo percorso?-

"Cosa mi spinge a contnuare qusto percorso?  Sono un'idealista avventurosa e cerco sempre di dare un piccolo contributo in questo mondo, anche nelle cose più semplici e banali.

La mia è una necessità interiore.. sono un guerriero della luce e ho sempre combattuto per i miei valori e ideali.

La spiritualità e la fede mi hanno sempre dato molta forza, oltre che un rifugio. Ho una grande forza di volontà, per esempio qualche mese fa ho avuto una forte preoccupazione per la mia salute e grazie a questo ho immediatamente smesso di fumare.

Ho perso mio padre di cancro al polmoni più di dieci anni fa e non riuscivo ancora a smettere di fumare.. poi un grande spavento, (mentre fumavo una sigaretta sono quasi svenuta) mi ha portato a prendere questa decisione.

Ho seguito i "12 steps = I 12 passi" che sono una metodologia applicata da AA per superare le dipendenze. Sono stata molto fortunata perchè son riuscita ad applicare il concetto quasi subito. Non e' stato facile, è stata una settimana molto difficile, ma i risultati sono impagabili!

Ora non fumo più da vari mesi e la cosa bella è che non ho neanche voglia di fumare.. e quando mi viene (una volta al mese) faccio finta di avere una sigaretta in mano e faccio finta di fumarla, ci gioco sopra e se qualcuno mi vede e pensa che sono pazza mi dico, almeno faccio divertire qualcuno Sono molto grata alla mia famiglia per i valori sani che mi hanno dato e per alcuni insegnamenti impagabili. "

-Chi ringrazieresti per il successo ottenuto?-

Mia nonna è la persona che mi ha ispirato di più, una donna di una forza incredibile piena di risorse creatività e passione. Era un' attrice ed una donna molto combattiva, con una forza incredibile.

Quella è stata la mia fortuna più grande. Poi durante il mio percorso ho incontrato altre persone che mi hanno ispirato e stimolato molto. Ho avuto la fortuna di conoscere star internazionali e di avere delle esperienze molto interessanti. Per un periodo mi sono frequentata con Paul Allen (uno dei due fondatori di Microsoft)  lui è una persona veramente speciale e pura.

Sono anche una persona molto solitaria e a volte ho bisogno di chiudermi "nella mia grotta spritituale leggere guardare film, meditare e ricaricarmi. Altre volte sono un animale mondano, vado da una festa all'altra."

-Un anneddoto?-

"Un aneddoto NEVER GIVE UP (non mollare mai) e impegnarsi a migliorare."

"Tempo fa mi è venuto in mente questo esempio "come la terra gira continuamente su se stessa ed intorno al sole, cambiando prospettiva rispetto ad esso e all'universo, così dobbiamo continuare a cambiare (e migliorare) noi stessi.

Cambiare le abitudini (quelle più difficili in particolare) e cercare di capire in quale modo potremmo essere delle persone migliori . Tornando al cambiamento, da tre, quattro anni sono impegnata in un profondo processo di cambiamento a livello personale e profondo, una tecnica che ho chiamato REIMPRINTING, imprint il re/la regina che c'è in te Oggi per la prima volta una telecamera mi riprenderà mentre cucino una pasta, ho deciso di fare una pasta alla norma, anche se son triestina, la Sicilia ha sempre avuto un posto molto importante nel mio cuore."

-Parlami del tuo ultimo progetto-

"Il mese scorso dovevo fare la protagonista di uno spettacolo a teatro ed essere la giovane mamma di un bambino che faceva outing, purtroppo ho dovuto mollare il progetto per alcuni problemi di salute... Ho in previsione un thriller horror e un altro paio di film, ma siccome sono molto scaramantica non mi sento di parlare ancora.  Nel frattempo ancora per pochi giorni i miei quadri saranno esposti nella galleria di Santa Monica , "SANTA MONICA ART STUDIOS" , il Console italiano di Los Angeles li ha apprezzati molto. La pittura rappresenta un mio rifugio temporaneo... Adoro sorprendere la prossima settimana girerò una pubblicità per un prodotto dietetico alimentare."

-Con quale regista vorresti lavorare?-

"Vorrei tanto lavorare con Tarantino (e stavo quasi per farlo)Wood Allen Martin Scorsese i fratelli Coen Clint Eastwood."

E io invece vi aspetterò qui, a Stelle di Giorno. Un'altra intervista, un'altra emozione!

Condividi su:

Seguici su Facebook