Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ketty Roselli: Sogno il Moulin Rouge...ma da protagonista!

Flebowsky, tutti al Teatro dei Conciatori fino al 25 Maggio!

Condividi su:

Nasce a Torino nel 1972, il suo debutto artistico come ballerina la fa conoscere , ma i successi come "Chorus Line" regia di Franco Miseria,

"Serata d'onore" insieme a Gigi Proietti, "Sweet Charity" dove recita insieme a Lorella Cuccarini e Cesare Bocci e con la regia di Saverio Marconi,

"Buonasera" sempre insieme a Gigi Proietti che è anche il regista, ma anche con Enrico Brignano in "Sono romano ma non è colpa mia" e "Tutto suo padre",

sempre per la regia dello stesso...la fanno diventare "famosa". La spumeggiante Ketty Roselli, inoltre, ha portato nelle sale del Margutta (Roma) lo spettacolo Women in Rock, da lei stessa interamente scritto, diretto ed interpretato, in contemporanea la mostra collettiva dedicata alle Signore della musica, accompagnata dagli accordi del chitarrista Nicola Costa. Quest'ultimo spettacolo, oltre ad ottenere successo ha lasciato un messaggio: la lotta contro la violenza sulle donne.

-Quando ti sei accostata per la prima volta al mondo artistico?-

"Professionalmente all'età di 18 anni con la danza"

-Cosa ti fa continuare?-

"Tanta tenacia e passione"

-Chi ringrazieresti per il successo ottenuto?-

"Il mio coraggio e le persone che hanno creduto in me"

-Ti ricordi un aneddoto?-

"Mille, tra un capezzolo che mi si affaccia durante la mia PRIMA registrazione della mia PRIMA puntata di Luna Park, alla caduta a quattro zampe davanti a 5000 persone perché prima di entrare sono inciampata in un cavo dietro le quinte, e dove sono ritornata sempre a quattro zampe, a quando sono scoppiata a ridere con Brignano sempre davanti a 5000 persone perché la fontana della nostra scena a cominciato a spruzzare dove non doveva...!"

-Il tuo ultimo progetto?-

-WOMEN IN ROCK un insieme di monologhi, racconti, letture e canzoni che parlano delle grandi Tina Turner, Etta James, Janis Joplin e Amy Winehouse. Scritto, diretto e interpretato da me."

-Per ritenerti soddisfatta con quale regista o autore vorresti lavorare?-

"Da Quentin Tarantino a Crialese, da cantare alle Carnegui Hall ad essere protagonista del musical MULIN ROUGE"

-Se tornassi indietro cosa non rifaresti?-

"Fidarmi di alcune persone che poi si sono rivelate tutt'altro!"

-Tre parole per definirti...-

"Ironica, surreale e tragica!

 

Risposte concrete, senza mezze misure, proprio com'è lei, Ketty, determinata...con un pizzico di ironia, surreale...tragica, si...Tragicomica!!!

Ed io come sempre vi do appuntamento a domani, su Stelle di Giorno, perchè le interviste...passano prima da qui!

 

Condividi su:

Seguici su Facebook