Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Paolo Triestino: La Torta della Nonna...il momento più dolce al Teatro della Cometa!

Se Strehler fosse vivo lavorerei con lui!

Condividi su:

Cari Lettori, abbiamo intervistato per voi un attore conosciuto dal pubblico del grande schermo, del teatro e della televisione, soprattutto per la "sua voce",

infatti Paolo Triestino è un doppiatore italiano!

La sua principale attività nel mondo del cinema è quella di interprete e tra i lavori più interessanti possiamo citare la partecipazione nel film "Crociera Vianello" di Maurizio Simonetti.

Romano, segno zodiacale acquario, conosciamo tutti questo grande attore, lo conosciamo attraverso "Il mio miglior nemico, Family game, Chimères absentes, Benur - Un gladiatore in affitto...mentre sul piccolo schermo VIP, Crociera Vianello, Fratelli Detective...

E tanto per non farci mancare nulla dal 20 Maggio scorso ogni sera un'estrazione, ma stavolta il premio è una Torta della Nonna che solo a fine spettacolo potremo comprendere quanto sia dolce, al Teatro della Cometa, fino al 1° Giugno prossimo...

Paolo Triestino ha risposto alle nostre domande, anche personali, in questa intervista che pubblichiamo per voi, fedeli lettori della rubrica da me curata!

-Quando ti sei accostato per la prima volta al mondo artistico?-

"Avevo 16 anni e nel teatro della mia parrocchia cercavano un sostituto per la parte di Pilato nella Passione di Cristo."

-E cosa ti spinge a continuare questo percorso?-

"La gioia infinita che provo ogni volta che salgo su un palcoscenico."

-Chi ringrazieresti per il successo ottenuto?-

"Premetto che non amo molto la parola successo. Come canta Niccolò Fabi "successo è solo accaduto, é un participio passato". Ma per rispondere alla tua domanda, ringrazio chi mi ha donato determinazione e costanza. E ovviamente la mia famiglia che ha vissuto tutti gli aspetti, positivi e negativi, di questo lavoro."

-Un aneddoto che mentalmente non ti lascia...-

"Un ricordo: un Amleto a Taormina di fronte ad 11000 spettatori con l'Etna sullo sfondo e, poiché a volte la bellezza non ha confini, una luna arancione lassú in cielo."

-Parlaci del tuo ultimo progetto...-

"Il mio ultimo progetto è in scena in questi giorni al Teatro della Cometa di Roma e s'intitola  "La vita a rate".

È la mia prima prova in veste d'autore e sono molto soddisfatto dell'accoglienza che sta ricevendo. Per il prossimo futuro, inizierò a breve le prove di un nuovo spettacolo con il mio amico e sodale Nicola Pistoia, spettacolo che debutterá in estate a San Miniato."

-Per ritenerti soddisfatto con quale regista o autore vorresti lavorare?-

"Nessuno in particolare ma, se fosse vivo, Strehler."

-Se potessi tornare indietro, cosa non rifaresti?-

"Rifarei tutto!! Non c'è nulla che non mi abbia insegnato qualcosa."

-Definisci in tre parole...-

"Mare, campagna. teatro!"

Paolo Triestino sta recitando in compagnia di due bravissimi colleghi, Edy Angelillo e David Sebasti, una Commedia divertente.  In questo spettacolo Paolo Triestino si è messo totalmente in gioco: autore, attore e regista, per cui non dovesse piacervi almeno saprete a chi dare la colpa!

E io vi aspetto qui, su Stelle di Giorno come sempre per un'altra intervista, un'altra emozione!

Condividi su:

Seguici su Facebook