Mal di schiena: si può prevenire il dolore?

Vivi yoga

| di redazione
STAMPA

Il mal di schiena può essere causato da diversi fattori e può risultare estremamente fastidioso e debilitante per chi ne soffre. La sua diffusione è molto estesa a livello mondiale: almeno una volta nella vita ciascun italiano ha sofferto di sofferenza al sistema muscolo-scheletrico ed ha interessato sia uomini che donne di qualsiasi età. Tra i principali motivi di consulto medico e di assenza dal lavoro per infortunio, il mal di schiena può essere causato da diversi fattori e può risultare estremamente fastidioso e debilitante per chi ne soffre.

-Che cos’è il mal di schiena 

Il mal di schiena è una patologia che comporta dolore e infiammazione a livello del dorso e della colonna vertebrale. Anche se possono interessare qualunque zona del dorso, i tipi di mal di schiena più comuni sono: 

*lombalgia
*dorsalgia
*cervicalgia 

La lombalgia si caratterizza per la presenza di un dolore localizzato nella parte bassa della schiena che può irradiarsi fino agli arti inferiori e che spesso coinvolge anche il nervo sciatico. Nella lombalgia, i sintomi più comuni sono: dolore acuto nella parte bassa della schiena, rigidità, debolezza e/o intorpidimento degli arti inferiori, formicolio, intorpidimento e/o sensazione di caldo o freddo.

Per dorsalgia si intende la presenza di dolore nella regione dorsale, che può anche irradiarsi verso le aree laterali della schiena. Tra i sintomi più comuni della dorsalgia troviamo: dolore acuto e pulsante nella regione laterale che si accentua in determinate posizioni, come nella rotazione o nella flessione. 

La cervicalgia è una patologia molto frequente e solitamente si manifesta con dolore e rigidità muscolare nella zona del collo, spesso accompagnate da mal di testa intenso, vertigini, disturbi del sonno e difficoltà a svolgere le attività quotidiane.

-I rimedi per il mal di schiena lombare

Il mal di schiena più frequente è indubbiamente quello che si manifesta con dolori alla zona lombare. Per combattere e prevenire la comparsa del mal di schiena lombare, dunque, è necessari mettere in atto tutta una serie di buone abitudini e piccoli accorgimenti che riducano i fattori di rischio associati a questa patologia. Tra questi:

    assumi una postura corretta;
    riduci il tempo di utilizzo di scarpe scomode o con tacco alto;
    fai sempre attività di stretching prima e dopo l’esercizio fisico;
    fai regolare attività fisica per migliorare tono ed elasticità muscolare;
    segui una dieta sana e varia;
    utilizza sedie ergonomiche, soprattutto se svolgi un lavoro in cui devi star seduto per molto tempo;
    ricorri periodicamente a impacchi caldi e a sedute di massoterapia per rilassare i muscoli e migliorare circolazione sanguigna;
    esegui esercizi di rilassamento muscolare, anche localizzato, più volte al giorno.

Esistono tantissimi tipi di esercizi per combattere il mal di schiena: l’importante è individuare quello più adatto a noi, alle nostre abitudini e, soprattutto, alla gravità e alla tipologia di mal di schiena.

Tra gli esercizi più efficaci per combattere i dolori del mal di schiena al primo posto troviamo la ginnastica posturale, che permette di migliorare la postura e di rinforzare i muscoli in generale. La ginnastica posturale si può eseguire sia a corpo libero che utilizzando piccoli attrezzi, e, se praticata con regolarità, aiuta a risolvere tantissimi problemi muscolo-scheletrici.

Altra disciplina utilissima per combattere i dolori alla schiena è lo stretching che, se eseguito in modo corretto e continuativo, è capace di migliorare la mobilità articolare, di dare sollievo dal dolore e di favorire la capillarizzazione di muscoli e tendini. 

redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK