Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Gli eccessi dei Vip...

Condividi su:

Bentornati nella mia rubrica " Vivi@mo da Vip ".

Oggi voglio parlarvi degli eccessi che putroppo spesso noi personaggi pubblici abbiamo.

Belli, ricchi e dannati...

Così le cronache amano definirci quando consumiamo la nostra esistenza tra le luci della ribalta e le ombre oscure della nostra vita privata.

Una vita fatta di eccessi, di vizi spesso inconfessabili, di sfide all'ordine costituito e terribili dipendenze.

A ricadere nella trappola, ancora una volta, ultimamente è stato Morgan (al secolo Marco Castoldi), ex cantante dei Bluvertigo e noto giudice di “X- Factor”, ricoverato al San Gerardo di Monza in stato aggressivo e confusionale forse per abuso di farmaci.

Ma purtroppo la lista di alcuni che vivono al di sopra delle regole è molto lunga.

Bisogna distinguere tra due differenti tipologie di “artisti maledetti”: coloro che sono “vittime” della propria fragilità e della crudeltà dello show-business e altri che, al contrario, tendono volontariamente ad eccedere per conquistare l'attenzione dei mass media per non perdere visibilità.

Morgan appartiene sicuramente alla prima categoria.

Tanto estroverso quanto problematico, aveva dichiarato di aver fatto ricorso alle droghe per vincere la depressione, salvo poi smentire tutto.

Ma già ai tempi del suo legame con Asia Argento erano saltati fuori certi eccessi, la volontà di vivere una vita al massimo, tanto da parte sua quanto da parte della compagna di allora.

Se Asia sembra aver ritrovato l'equilibrio col matrimonio e la nuova maternità, non altrettanto si può dire dell'ex fidanzato, che chiede adesso di essere lasciato in pace, al riparo dalle luci di quei riflettori che tanto lo avevano attratto in passato.

Tra lussi, capricci, eccessi, vive anche il giovane calciatore del Milan Mario Balotelli: auto costose distrutte per guida spericolata o parcheggiate in luoghi assurdi, risse, relazioni brevi e chiacchierate con ragazze bellissime e famose, come ad esempio Raffaella Fico.

E poi il suo atteggiamento sfrontato e arrogante in campo.

Perfettamente calato nel ruolo del “bad-boy”, Balo rischia, con i suoi eccessi, di oscurare le sue qualità.

Tra i calciatori transitati da Milano, i due che seppero distinguersi più per le loro prestazioni in discoteca che sul terreno di gioco, sono stati i brasiliani Adriano e Ronaldinho, certamente non rimpianti dai tifosi.

A vivere la propria vita al di fuori delle convenzioni iniziò giovanissimo Franco Califano.

Recentemente scomparso, non ha mai nascosto il proprio amore per la bella vita e per gli eccessi, a causa dei quali si è ritrovato anche ad avere qualche problema con la giustizia.

Coerente con se stesso fino alla fine, “il Califfo” appartiene ad un'altra generazione di “ragazzacci”, quelli che romanticamente volevano fare della propria vita un'opera d'arte.

Altro personaggio che è riuscito a sfruttare a proprio vantaggio il suo burrascoso passato è stato Vasco Rossi.

Il Blasco, come viene chiamato il cantante dai suoi fans, ha vissuto la prima parte della sua esistenza (artistica e non) sempre sul filo, riuscendo però a tirarsene fuori e a costruire il rinnovato successo in contrapposizione a quanto fatto in precedenza.

Un po' quel che ha fatto anche il noto show-man Rosario Fiorello, capace di risorgere dalle proprie ceneri e far dimenticare al pubblico trascorsi spesso non chiari.

Non altrettanto bravo ad uscire dal tunnel, il cantautore Gianluca Grignani, che dopo aver avuto guai con la legge nel 2007 per questioni di cocaina, nel 2011 fu costretto a sospendere a metà un concerto e rimborsare gli spettatori a causa della sua scarsa lucidità, dovuta forse all'abuso di alcool.

Propio pochi giorni fa e' riuscito ancora a dare un triste spettacolo al concerto del collega Omar Predini, cantante dei Timoria, dopo essere salito sul palco totalmente ubriaco, barcollando e dicendo frasi sconnesse!

È stato invece per amore delle proprie figlie che l'ha fatta finita con certi comportamenti il coach di “The Voice” ed ex leader dei Litfiba Piero Pelù, come lui stesso ha raccontato nel libro autobiografico “Perfetto difettoso”.

La chiacchierata e molto discutibile Sara Tommasi deve alle sue poco edificanti imprese, quel pizzico di visibilità che cerca di non perdere.

Da quasi sconosciuta “Schedina” di “Quelli che il calcio”, la giovane ha iniziato a guadagnarsi le prime pagine lasciandosi andare ad una vita dissoluta e senza freni, che l'ha condotta a far uso di droghe ed addirittura a recitare come attrice in pellicole a luci rosse.

Dopo il peccato e la punizione, sembra essere arrivato anche per lei il momento di redimersi, secondo uno schema già visto troppe volte e chissà quanto credibile.

Penso sia davvero un bruttissimo esempio da seguire per tutte quelle ragazze che sognano un posto in questo mondo!

Rientra in una categoria a parte, uno dei vip più chiacchierati degli ultimi anni, Lapo Elkann, rampollo della casata Agnelli che, tra festini a luci rosse ed improbabili usi del periodo ipotetico, è riuscito anche a fare tendenza nella moda e a scrivere persino un libro.

Sopra le righe l'attore Massimo Ceccherini.

Portato alla notorietà dall'amico Leonardo Pieraccioni, negli ultimi tempi ha fatto parlare di sé più per vicende giudiziarie o per la sua ubriachezza molesta che non per progetti cinematografici.

Allo stesso modo la cantante Loredana Bertè ha sempre ben incarnato il ruolo del Bastian contrario.

Soprattutto negli ultimi anni, cattura l'attenzione per eventi che esulano dalla dimensione artistica.

Quel che maggiormente colpisce di personaggi come Ceccherini, Morgan, Loredana Bertè e gli altri è l'appartenenza alla schiera degli artisti vittime dei loro stessi personaggi.

Incapaci di distaccarsene, finiscono per lasciarsi rubare la vita, sprofondando in un abisso dal quale diviene sempre più difficile emergere.

Perché, alle volte, tanto più splendente è la luce dei riflettori, tanto più oscura è l'ombra proiettata dietro la scena.

Penso che, come ho gia' detto in altre occasioni, noi vip dobbiamo sempre mantenere un' immagine pulita, vera e cristallina perche' siamo l' esempio dei ragazzini che vorrebbero essere al nostro posto, e non dobbiamo  deludere mai le persone che ci amano,ci vogliono bene e ci regalano ogni giorno la nostra popolarita'!

Spero che questo articolo vi sia piaciuto...

Vi abbraccio tutti e vi aspetto giovedi' al prossimo appuntamento di Vivi@mo da Vip!

Mi raccomando... Aspetto tanti Mi Piace :)

Condividi su:

Seguici su Facebook