Transurfing

Yin e Yang

| di Roberto Federella
STAMPA

Il transurfing è un metodo che ci guida a vivere in accordo con la nostra essenza e a navigare tra tutti i possibili eventi che potrebbero presentarsi nella nostra esistenza. Ci permette inoltre di lasciare manifestare solo gli scenari a noi più favorevoli. 

Il creatore del transurfing è Vadim Zeland che dichiara, di non essere un maestro spirituale, ma solo una persona fortunata che ha reso disponibile a tutti un approccio testato personalmente.

“Ricevo molte testimonianze di lettori che affermano l’importanza del Transurfing e l’aiuto concreto che questa tecnica offre nel migliorare la qualità del quotidiano. Ognuno ottiene risultati diversi, e riceve quello che ha ordinato: un lavoro, uno stipendio più alto, un’automobile, un appartamento; c’è chi trova la propria metà, chi si libera da complessi e fastidi… Peccato che molti non sospettino neppure quanto i loro desideri possano essere semplici da realizzare; peccato che non sappiano quanti percorsi efficaci e praticabili per raggiungere i propri fini esistano.”

Il transurfing si basa su questo paradigma della fisica quantistica:
Esistono diversi potenziali futuri di un evento e il collasso di una sola realtà nel momento in cui siamo sintonizzati su una determinata frequenza.
Il transurfer è quella persona che scivola senza sforzo tra gli eventi quotidiani con leggerezza, senza dipendenze e senza dare troppa importanza agli eventi che, senza un potenziale superfluo, non hanno più il potere di influenzare la sua esistenza.
Secondo Vadim Zeland la realtà si manifesta a partire da uno spazio, lo “spazio delle varianti”, dove coesistono gli elementi del passato del presente e del futuro contemporaneamente e la variante si manifesta quando ci sintonizziamo sulla sua vibrazione.

Ecco alcuni punti fondamentali del Transurfing:
    • Scegli la variante dove senti si realizzi il desiderio dell’anima in accordo con la mente
    • Osservati con distacco
    • Sii consapevole che tutto accadrà senza sforzo
    • Per ogni problema esiste già una soluzione 
    • Non farti coinvolgere dalle provocazioni del mondo che ti circonda 
    • Ricordati che le emozioni negative ti fanno agganciare a qualche pendolo che ti sottrae energia.
    • Rispondi in modo utile e positivo a qualsiasi cosa accada

Se si seguono le regole del transurfing saremmo in grado di non percorrere quelle strade sulle quali sono presenti dei problemi .

Questi sono i titoli dei tre libri principali di Vadim Zeland che suggerisco di leggere per approfondire quest’ affascinante argomento:
"Lo spazio delle varianti"
"Il fruscio delle stelle del mattino"
"Avanti nel passato"

   “Alla fine otteniamo sempre le cose e le situazioni che dominano fortemente i nostri pensieri. I nostri pensieri ci ritornano sempre indietro come boomerang.”     Vadim Zeland

Roberto Federella

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK