Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Alessio di Roma

Santo del 17 Luglio

Condividi su:

Alessio di Roma

Santo del 17 Luglio

Alessio nasce a Roma nel IV secolo.

Secondo la leggenda siriaca era un patrizio di Costantinopoli fidanzato ad una donna virtuosa che convinse a rinunciare al matimonio, proprio la sera precedente le nozze. Imbarcatosi per la Siria del Nord raggiunse la città di Laodicea e poi Edessa dove fingendosi mendicante, la sera distribuiva ai poveri quello che aveva elemosinato durante il giorno e per il suo ascetismo era chiamato Mar-Riscia ovvero Uomo di Dio. Poco prima di morire rivelò le sue nobili origini romane e confesso di aver rifiutato il matrimonio per consacrarsi a Cristo e per questa ragione gli furono tributati gli onori degli altari.

Secondo la versione greca e romana, invece, Alessio, patrizio di Roma, dopo una vita da mendicante a Edessa, ritornò diciassette anni più tardi a Roma a casa del padre (che però non lo riconobbe): qui visse come mendicante per altri diciassette anni in un sottoscala. Prima di morire scrisse in un biglietto tutta la sua vita, della rinuncia del matrimonio e della partenza a Edessa. Secondo la leggenda solo il papa riuscì ad aprire la sua mano e a leggere il biglietto, provocando la sorpresa dei genitori. Alla morte del santo si sprigionò prodigiosamente un suono festoso di campane.

La Chiesa cattolica lo venera il 17 luglio.

 


 


 

Condividi su:

Seguici su Facebook